SHARE

cavani

Sono state settimane difficili per Edinson Cavani, dopo il ritardo ingiustificato dalle vacanze natalizie, che aveva fatto infuriare dirigenza e allenatore del PSG, che lo ha punito mettendolo fuori rosa per due gare e costringendolo ad allenarsi a parte per un breve periodo. Da quel momento si sono susseguite voci di rottura tra l’ambiente ed il ‘Matador’, che avrebbero portato l’uruguayano verso nuovi lidi, in virtù anche dell’amore mai scoccato verso Parigi e il compagno di reparto Zlatan Ibrahimovic, apparso piuttosto indifferente nell’ultimo successo di campionato. L’ex bomber del Napoli, ha comunque provato a rispondere alle critiche, prima sul campo con il gol del definitivo 4-2 contro l’Evian al suo ritorno, e poi ai microfoni della radio uruguayana ‘Sport 890’.

TUTTO PUO’ ACCADERE – Ecco le parole di Cavani: “Qui a Parigi sto bene: ho un contratto fino al 2018 e lo voglio onorare. Gioco in una delle squadri più forti del mondo, ma nel calcio può sempre succedere di tutto. Avevo già deciso di rimanere più a lungo con la mia famiglia, ed ero cosciente che ciò avrebbe fatto storcere il naso. In più si sono aggiunti dei problemi con il volo di ritorno. Ho sbagliato, e voglio farmi perdonare allenandomi e segnando. Vorrei che tutto tornasse alla normalità”.

SHARE