SHARE

Icardi

L’Inter passa ai quarti di Coppa Italia battendo 2-0 la Sampdoria. A San Siro i nerazzurri fanno festa con i gol di Shaqiri e Icardi, proseguendo così la stagione in tre competizioni diverse.

PRIMO TEMPO- Alle battute iniziali, una Sampdoria dormiente permette all’Inter di rombare i motori e cercare subito affondi offensivi. Ed è proprio al 12’ che, approfittando della sonnolenza doriana, Shaquiri imbocca perfettamente una palla per Icardi diretto verso la porta, se non fosse per il fallo da ultimo uomo di Kristicic. Espulso dall’arbitro, la Samp resta in dieci. Ciò dà adito ad una maggiore intensità nerazzura in attacco. E’ la coppia Kovacic-Icardi a sciupare pochi minuti dopo il gol del vantaggio davanti al portiere Romero. Ma è proprio in questo momento di inferiorità numerica che i blucerchiati serrano i ranghi, adeguano il modulo alle esigenze, e cercano di ripartite in contropiede su ogni offensiva avversaria, approfittando anche della lentezza di ripiegamento della squadra di Mancini. Ecco però che arriva un altro episodio a mettere a repentaglio la parità: 36’, Wsolek atterra Dodò in area. Ammonizione e rigore. Icardi però viene ipnotizzato da Romero e sbaglia dal dischetto. Niente da fare dunque, neanche con un colpo di testa di Podolski parato di nuovo da Romero: i primi 45 minuti terminano senza reti.

SECONDO TEMPO- Nella ripresa l’Inter alza il ritmo, la Samp arretra molto il proprio baricentro (e anche la linea di fuorigioco). I nerazzurri così possono approfittare degli spazi per gli inserimenti in area. Lo fa ancora il duo Icardi-Kovacic al 54’, l’argentino suggerisce di tacco la conclusione del croato che però va di poco fuori. Dall’altra parte tuttavia gli ospiti hanno praterie libere sulle quali provare cavalcate offensive, soprattutto con Okaka, che sfrutta il suo fisico per far salire la squadra. Un fulmine improvviso però squarcia la gara. E’ il gol di Shaqiri al 70’, che intende bene un “uno-due” con Podolski che lo serve di tacco sul piede sinistro. Lo svizzero batte così Romero con un tiro secco. 1-0. Per la Samp è il colpo definitivo del ko, che ha come conseguenza un’altra espulsione: quella di Wsolek per doppio giallo. Dopo lo svantaggio, la squadra di Mihajlovic non oppone più resistenza e l’Inter sigla anche il secondo. E’ un retropassaggio di De Silvestri infatti a favorire Icardi, che intercetta la palla destinata a Romero e insacca a porta vuota. Finisce così il match: 2-0 e qualificazione ai quarti di finale per l’Inter di Mancini.

INTER (4-2-3-1): Carrizo 6; D’ambrosio 6, Andreolli 6, Juan Jesus 6.5, Dodò 6 (dal 88’ Obi); Medel 6, Kuzmanovic 6; Shaqiri 7 (dal 79’ Bonazzoli 6), Podolski 6.5, Icardi 6 (dal 89’ Puscas s.v)

Il migliore in campo – Shaqiri 7: l’Inter ha fatto un acquisto d’eccellenza. Sempre propositivo, abbina corsa a grandi giocate di qualità. Il primo gol in nerazzurro è la ciliegina sulla torta.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Romero 6.5; Wszolek 5, Gastaldello 5.5, Romagnoli 6.5, Cacciatore 6 (dal 45’ Silvestre); Rizzo 6 (dal 66’ De Silvestri), Marchionni 6, Krsticic 5; Soriano 5.5 (dal 46’ Duncan 5.5); Djordjevic 5, Okaka 6.

Marcatori: Shaqiri (70’), Icardi (88’)

Ammoniti: Andreolli (I), Wsolek (S), Podolski (I), Romagnoli (S), Shaqiri (I), Gastaldello (S)

Espulsi: Kristicic (S), Wsolek (S)

Arbitro: Paolo Tagliavento

Il gol di Shaqiri:

https://vine.co/v/OI5ljbv2QI1

Il gol di Icardi:

https://vine.co/v/OIJ72eZKrbP

SHARE