SHARE

Lorenzo-Insigne-2278083

Era il 9 novembre, quando Lorenzo Insigne durante l’incontro di Serie A tra Fiorentina e Napoli, subì la rottura del crociato anteriore del ginocchio destro in un normalissimo contrasto di gioco. Da quel momento in poi, subito dopo l’operazione, l’attaccante azzurro non si è più fermato un attimo, accelerando vistosamente i tempi di recupero, altrimenti lunghissimi, tanto da far ipotizzare inizialmente il termine della sua stagione. Ma ora l’ex Pescara sta correndo velocemente verso il recupero e ai microfoni de ‘Il Mattino’ comincia a fare ipotesi sul suo rientro, con un occhio agli obiettivi di squadra.

RIENTRO A MARZO E SECONDO POSTO –Spero di rientrare a marzo, ma un giorno in meno o in più non cambia molto. L’importante è che al rientro non avrò più problemi. Secondo posto? Fino a quando non finisce il campionato mai dire mai, tutto è ancora in gioco. Noi pensiamo a dare il massimo sempre poi alla fine si faranno i conti. L’eliminazione dalla Champions è stata una grande delusione, ora vogliamo giocarci le nostre carte in Europa League. Ringrazio Higuain, è stato un grande gesto quello che mi ha dedicato contro la Lazio. Gonzalo prima di essere un grande campione, è un uomo eccezionale. Uno come lui in squadra ti aiuta a vincere. Benitez? Mi ha completato nella crescita facendomi migliorare in fase difensiva. Spero fortemente che resti a Napoli”.

SHARE