SHARE

Tacchetti in fuga

L’emigrazione è il fenomeno sociale che porta un singolo individuo o un gruppo di persone a spostarsi dal proprio luogo originario verso un altro luogo. Tale fenomeno può essere legato a cause ambientali, economiche e sociali, spesso tra loro intrecciate (Wikipedia). Il popolo italiano ha sempre interpretato al meglio la definizione di emigrazione, infatti al giorno d’oggi è praticamente scontato trovare dei nostri connazionali in territorio straniero. Negli ultimi anni però il fenomeno si è allargato rapidamente toccando anche il mondo del calcio. Solo una decina d’anni fa sembrava difficile per i giocatori italiani lasciare la Serie A e il campionato più importante al mondo, ma il tempo ha mutato tante cose. Il nostro campionato è andato via via perdendo di qualità e ricchezza economica favorendo l’emigrazione dei talenti nostrani verso nuovi lidi, più importanti o con possibilità di maggiori guadagni rispetto a Serie A, Serie B e Lega Pro. Il fenomeno negli ultimi anni si è esteso a macchia d’olio, creando delle vere e proprie colonie di calciatori italiani all’estero.

Ecco l’andamento settimanale dei connazionali più famosi:

PELLE’ – La Premier League riposa per una settimana, lasciando spazio alla gloriosa FA Cup, giocatasi nel weekend. Graziano Pellè risulta pedina inamovibile anche in questa competizione, e nella gara contro il Crystal Palace va in gol dopo soli 9 minuti con una bella zampata sottomisura su sviluppi di corner. La sua rete però non basta ai ‘Saints’ che crollano alla distanza, salutando la FA Cup per mano del Palace, abile a rimontare e vincere per 3-2.

IMMOBILE Campionato fermo per la sosta invernale.

BALOTELLI – Rimane a casa a guardare i compagni del Liverpool in Tv pareggiare ad ‘Anfield’ per 0-0 contro il Bolton, per problemi fisici non ancora risolti.

VERRATTI E SIRIGU – La coppia italo-francese è ‘vittima’ del turnover di Blanc nel match di Coup de France vinto dal PSG in casa contro il Bordeaux per 2-1, nel quale il regista azzurro ha disputato solamente il quarto d’ora finale a risultato già acquisito. Tornano prontamente titolari in Ligue 1, nella vittoria di misura sul campo del Saint Etienne firmata da Ibrahimovic. Abile il portiere ex Palermo a tenere imbattuta la porta, mentre l’ex pescarese spreca una buona occasione nella ripresa prima di cedere il posto a Cabaye nel finale. Parigini ora nuovamente in corsa in campionato, a -4 dalla vetta, a pari merito con l’OM.

RAGGI – Altra settimana da incorniciare per Andrea Raggi che con il suo Monaco colleziona nuovamente due successi settimanali, prima in coppa vincendo 2-0 contro l’Evian TG, rimanendo in campo per tutti i 90 minuti, e poi in campionato dove trova ancora spazio da titolare contribuendo a mantenere la rete inviolata, nella vittoria di misura sul campo del Lille. Sempre in crescita le prove del centrale italiano che con i compagni di reparto costituisce la terza miglior difesa della Ligue 1. Con gli ultimi tre punti, i monegaschi vanno a -1 dalla zona Champions League.

BORINI Parte dalla panchina nel pareggio di coppa del Liverpool, per poi entrare al 68’ rilevando Manquillo, rappresentando la mossa della disperazione di Rodgers. Il centravanti italiano risponde presente e ha subito la palla del vantaggio disinnescata dal portiere ospite, prima di riprovarci di testa nel finale senza troppa fortuna.

CRISTANTE – Sarà impegnato nel posticipo di lunedì sera con il suo Benfica in casa del Pacos Ferreira.

DONATI – Campionato fermo per la sosta invernale.

CALDIROLA – Campionato fermo per la sosta invernale.

PIOVACCARI – Out nella sconfitta dell’Eibar in casa della Real Sociedad.

MANNONE – Riconquista il posto da titolare nel Sunderland, seppur solamente in FA Cup, e non fa rimpiangere Pantilimon mantenendo la porta inviolata nello 0-0 dei ‘Black Cats’ contro il Fulham.

CRISCITO – Campionato fermo per la sosta invernale.

BOCCHETTI – Campionato fermo per la sosta invernale.

ITALIAN LEEDS – Tre punti importanti per il Leeds Utd., che batte nell’anticipo della 27/a di Championship, la capolista Bournemouth con il punteggio di 1-0 tra le mura amiche. Panchina a sorpresa per Antenucci, reduce da un periodo non brillantissimo, mentre sono in campo dall’inizio il portiere Silvestri, bravo a non subire gol, e il difensore ex Catania Bellusci, espulso a 5 minuti dal traguardo.

FAUSTO ROSSI – Buona la prova del centrocampista scuola Juventus, in grado di offrire qualità e quantità importanti al cospetto del Real Madrid. Il suo Cordoba cade solo ad un minuto dal termine in virtù di un rigore trasformato da Bale.

SHARE