SHARE

pogba

L’elemento cruciale per la permanenza di Paul Pogba alla Juventus potrebbe diventare lo sponsor tecnico dei bianconeri. Al termine di questa stagione il sodalizio tra i campioni d’Italia in carica e la Nike si concluderà e dal prossimo campionato il nuovo sponsor tecnico sarà l’Adidas. Ma cosa c’entra il fuoriclasse francese?

L’ex Manchester United, stranamente, non ha ancora legami con sponsor tecnici nonostante le tante offerte ricevute dal suo agente Mino Raiola. E’ probabilmente uno dei tre giocatori più forti del campionato italiano e l’unica possibilità di trattenere il ragazzo a Torino sembra proprio la possibilità di legare il suo nome al brand tedesco, a caccia della sua firma già da un paio d’anni. Prima dei mondiali si parlava di trattative in corso tra Pogba e l’Adidas, approfittando anche dell’annuncio del nuovo sodalizio tra l’azienda e i bianconeri, ma lo stesso entourage del calciatore aveva rinviato la questione a data da destinarsi. All’inizio della sua carriera nell’Academy del Manchester United, Pogba indossava le Adidas, alternandole poi con il passare degli anni con le Nike, fino ad arrivare negli ultimi mesi a prediligere lo sponsor tecnico della Juventus.

Ora è il momento giusto per fare una scelta e avere accanto uno sponsor come l’Adidas potrebbe permettere alla Juventus di trattenere Paul Pogba almeno per un’altra stagione, essendo il francese un uomo marketing fondamentale per le strategie dell’azienda tedesca. La speranza dei bianconeri è quella di avere un “contributo” da parte dell’Adidas che permetta quindi la sua permanenza in bianconero e che possa trasformarlo nel vero simbolo della Juventus del futuro. Del resto già in passato Adidas e Juventus hanno rappresentato un binomio vincente, basti pensare ad Alessandro Del Piero e Zinedine Zidane.

Attualmente Cristiano Ronaldo riceve da Nike 19 milioni di euro a stagione, quasi 13 quelli dati Neymar dalla stessa azienda. Lionel Messi invece è un uomo Adidas e percepisce dal marchio delle tre strisce 18 milioni di euro l’anno, infine c’è Ribery, simbolo della nazionale francese ora sponsorizzata da Nike, che guadagna oltre 12 milioni di euro all’anno per indossare i loro scarpini.

Cifre stratosferiche, che blindano stelle del calcio ai propri club nell’interesse reciproco di vendite e profitti. E così la Juventus spera nel colosso tedesco, un altro mezzo per avvicinarsi alle big del calcio europeo.

SHARE