SHARE

lippi2

Marcello Lippi è intervenuto questa mattina in esclusiva a ‘Tele Radio Stereo 92.7’. L’ex Ct della Nazionale ha parlato della lotta scudetto tra Juventus e Roma, del rapporto con Francesco Totti e Daniele De Rossi e di Antonio Conte come commissario tecnico dell’Italia.

“La Juventus è lanciata, è in fuga, verso l’ennesima conquista, semplicemente perché resta la squadra più forte. La Roma a inizio stagione credevo potesse starle dietro, poi è successo qualcosa, ma soltanto Garcia sa quali sono le difficoltà che sta incontrando oggi la Roma. Il Napoli non deve giocare per il terzo posto, dovrebbe farlo per il primo, che poi può sfuggirti, ma il Napoli per potenzialità non dovrebbe mai accontentarsi della terza piazza”.

TOTTI E DE ROSSI “Per mantenere i rapporti non ci si deve frequentare assiduamente, ci sono rapporti consolidati, di grande affetto. Questo mi lega a Francesco e Daniele. Per me è stato un onore allenare Totti, un piacere, una soddisfazione, non finisce mai di stupire. E il bello è che sta talmente bene con la testa e col fisico che neanche ci pensa a smettere. De Rossi è soltanto po’ più sfortunato fisicamente, è un fantastico ragazzo, un grande calciatore. Ha di nuovo un problema al polpaccio, ci fece i conti anche in Sud Africa”.

CONTE “Mi piace la mentalità che sta dando alla Nazionale. É un lavoro di preparazione per le competizioni che si disputeranno, a cominciare dagli Europei. Questo conta quando si sceglie un commissario tecnico. Antonio sa dare ai suoi ragazzi questa mentalità”.

SHARE