SHARE

mexes

Dopo il tentativo di strangolamento e la testata rifilata a Mauri da Mexes sabato sera, ripercorriamo altri casi di pazzia nella nostra Serie A, con protagonisti quasi sempre dei campioni.

Prima del fattaccio di sabato sera, Mexes era già cascato in comportamenti indecorosi nel nostro campionato. Durante la partita Juventus-Milan dello scorso campionato aveva rifilato un pugno a Chiellini che gli costò altre 4 giornate di squalifica. Sembra proprio che il francese non abbia imparato dagli errori. RECIDIVO

Come non ricordare la scenata di Cassano durante Sampdoria-Torino della stagione 2007/2008? Il fantasista barese viene espulso per doppia ammonizione. Da quel momento inizia il suo personalissimo show: maglia addosso all’arbitro, compagni che non riescono a tenerlo. 5 giornate per il talento di Bari vecchia, che ora sembra essersi ravveduto. DOPPIA PERSONALITA’.

L’Inter sta per cominciare la strada verso il Triplete, che si sarebbe aperta con la vittoria in Coppa Italia contro la Roma. A pochi minuti dalla fine, un nervosissimo Totti insegue Balotelli e lo scalcia da dietro, uscendo dal campo senza protestare. Quattro giornate di squalifica per il capitano giallorosso, avvezzo a queste uscite di testa. NERVOSO.

Ci sono anche giocatori che non ti aspetteresti di vedere in questa speciale classifica, come Nedved e Borja Valero. Il primo, dopo un fallaccio su un giocatore del Genoa nell’anno di purgatorio della Juve in serie B venne squalificato per 5 partite per frasi ingiuriose contro l’arbitro e per avergli calpestato il piede senza alcuna conseguenza lesiva. Lo spagnolo, nel finale di Parma-Fiorentina dello scorso campionato si rese protagonista di un accenno di rissa, con un piccolo tocco anche al petto dell’arbitro, che gli costarono 4 giornate di squalifica. QUELLI CHE NON TI ASPETTI.

Chiudiamo questa speciale classifica con due campioni come Destro ed Ibrahimovic, rei di aver colpito con un pugno rispettivamente Astori e Marco Rossi, colpevoli di una marcatura troppo stretta. Al romanista le quattro giornate di squalifica costarono probabilmente il mondiale, allo svedese costarono il derby contro gli ex compagni di squadra dell’Inter. MULTA SALATA.

Di Gianluca Gavini

SHARE