SHARE

pradè

Tempo di bilanci per quanto riguarda il calciomercato, per la Fiorentina Daniele Pradè ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a la Gazzetta Tv “Il mercato di gennaio doveva essere sereno, invece è stato scoppiettante. Non ci aspettavamo l’uscita di Cuadrado, ma in base a questa abbiamo preso giocatori che riteniamo importanti per il nostro progetto come Gilardino, Diamanti e Salah, ci puntiamo molto. Arriva in prestito di 6 mesi con opzione a nostro favore per il prestito di altri 12 mesi. Salah è adattissimo al 4-3-3, mentre per come stiamo giocando adesso può giocare tra le 2 punte” poi una battuta sull’affare dell’ultima ora “Oggi abbiamo definito l’arrivo di Rosi, che conosciamo bene e che può sostituire Joaquin sulla destra”.

Per quanto riguarda le uscite Pradè e gli affari mancati ha dichiaratoIlicic? Il Torino ci ha provato in tutti i modi, ma senza formulare un’offerta, noi in prestito non lo volevamo dare. Può essere un altro acquisto per noi, ci abbiamo parlato ed è motivato. El Hamdaoui? Avevamo trovato l’accordo col Cesena, ma il calciatore ha rifiutato. Neto? Non ha avuto nessuna proposta e rimane con noi, a disposizione dell’allenatore. Offerte per Mario Gomez? Ce lo teniamo stretto. Baselli? Non abbiamo fatto nessun tentativo, è un giocatore forte ma costa molto. I campionati stranieri sono più ricchi e più attrattivi di quello italiano. E’ stata l’operazione più importante di mercato a livello mondiale” a Sky ha poi aggiuntoMontoya, Wass? Montoya è molto molto interessante ma il Barcellona non fa operazioni in uscita con il mercato chiuso. Wass non ci interessa in questo momento”.

 

Stefano Mastini

SHARE