SHARE

massia

 

Il calcio è anche violenza.

In Venezuela, sull’isola di Margarita, sono avvenuti alcuni scontri al termine del match di seconda divisione tra Margarita FC e Estudiantes de Caracas. Al termine della partita, alcuni giocatori della squadra avversaria sono state aggredita da un gruppo di teppisti. Armati di pietre sono entrati negli spogliatoi per rubare oggetti personali degli atleti. Nicolas Massia, calciatore uruguaiano, avrebbe provato a inseguire i teppisti che gli avevano portato via la borsa ricevendo una coltellata all’addome. Trasportato in ospedale, Massia è stato dichiarato fuori pericolo.

Non è la prima volta che a Porlamar accadono episodi simili: dopo la sfida con i Diamantes de Guayana a inizio dicembre i giocatori ospiti furono aggrediti dai tifosi del Margarita.

SHARE