SHARE

pep

Pareggio inaspettato per un Bayern ansioso di far bene davanti al proprio pubblico. Match influenzato da un rosso a Boateng ma anche da un rigore fallito dallo Schalke. Alla fine l’1 a 1 è un risultato che rispecchia l’andamento della partita, anche se i bavaresi sono stati a lungo padroni del campo nonostante l’uomo in meno.

Rosso di sera…- Il Bayern dai primi colpi sembra totalmente diverso rispetto a quello visto a Wolfsburg, riuscendo a trovare la profondità e chiudendo gli ospiti in difesa. Lo Schalke però sembra aver preparato al partita proprio per soffrire, con una linea difensiva folta e pronta a lanciare la velocità degli attaccanti in contropiede. E’ proprio al primo contropiede ospite che il Bayern sbanda: Boateng è in ritardo su un avversario e lo stende in area di rigore, venendo conseguentemente espulso dal direttore di gara. Dal dischetto però Choupo Moting si fa ipnotizzare da Neuer, che salva i suoi e difende il risultato. Lo Schalke prende coraggio e ci riprova, mentre i padroni di casa attaccano sulle fasce con Weiser e Bernat senza troppa fortuna. Robben trova troppi uomini sulla sua strada e non riesce ad essere decisivo, così come Mueller: i giocatori bavaresi sono costantemente circondati e Di Matteo si gode lo zero a zero pur sapendo che i suoi potevano addirittura essere in vantaggio.

Botta e risposta- Il Bayern torna in campo convinto di poterla vincere ed è lo Schalke a sembrare con l’uomo in meno. L’ingresso di Lewandowski dopo pochi minuti dà più peso all’attacco e, quando si accende anche Robben, le cose si fanno difficili per gli ospiti. E’ il polacco a farsi notare per primo con un’incursione sulla sinistra, mettendo la palla in rete dopo un goffo rimpallo con il portiere: quando già parte la musica dell’Allianz l’arbitro però annulla, poichè la palla sembra essere uscita. I bavaresi non si scompongono più di tanto: sul corner che scaturisce da questo fischio Robben stacca di testa e realizza un gol stavolta più che valido. Lo Schalke non ha più nulla da perdere e si riversa nella metà campo avversaria provando a sfruttare l’uomo in più e riesce quasi subito ad agguantare il pari. Su corner di Sam, Hoewedes va via a Wieser e stacca di testa battendo Neuer. Il Bayern riprende a giocare a calcio dominando letteralmente gli avversari: prima Robben poi Lewandowski ed infine Bernat provano invano a battere il portiere avversario, ma la difesa di Di Matteo giganteggia. Gli attaccanti ospiti non rendono molto e, nonostante qualche sortita di Sam e Meyer, Neuer non rischia quasi mai. La partita finisce giustamente con un pareggio, con entrambe le squadre che hanno qualcosa da recriminare e rimproverare a loro stesse per il risultato scaturito.

Bayern Monaco-Schalke 04 1-0 (Robben 67′, 72′ Hoewedes)

Bayern Monaco (4-1-4-1) Neuer 7, Alaba 6, Boateng 4.5, Benatia 6.5, Weiser 6(88′ Rode s.v), Xabi Alonso 5, Bernat 6, Schweinsteiger 5.5, Goetze 5.5 (27′ Dante 6), Robben 7, Mueller 5.5 (55′ Lewandowski 6.5)

Schalke 04 (3-5-2) Giefer 6 (46’Wellenreuther 6), Nastasic 6.5, Matip 6.5, Hoewedes 7, Fuchs 5.5, Sam 6.5 (77′ Sane s.v.), Meyer 5.5, Neustaedter 6, Uchida 6.5, Boateng 5 (87′ Barnetta s.v.), Choupo-Moting 5.5

 

Il vantaggio di Robben

https://vine.co/v/OFhh66btnXj

Il pareggio di Hoewedes

https://vine.co/v/OFhMlgEvp7M

SHARE