SHARE

gomez

La Fiorentina si rende protagonista di un gran secondo tempo, in cui la Roma scompare. Decisivi tra i viola Pasqual e Gomez, nella Roma molto male la difesa. Queste le pagelle di Roma-Fiorentina.

 

ROMA:

Skorupski 6: Sui gol di Gomez non può fare molto se non raccogliere la palla nel sacco. Per il resto grossi interventi non è chiamato a farne.

Maicon 5.5: Sfoggia la solita prestazione a sprazzi degli ultimi tempi. Quando spinge qualcosa crea ma sul gol di Gomez si perde colpevolmente Pasqual (Verde S.V.).

Manolas 5.5: Tiene a bada Gomez nel primo tempo. Nella ripresa il tedesco lo anticipa due volte. La prima lo grazia, la seconda lo punisce.

Astori 5.5: E’ chiamato ad impostare la manovra giallorossa dalle retrovie. Nel primo tempo riesce a farlo nella ripresa molto meno.

Cole 5.5: In copertura se la cava, anche se quando Joaquin gli va via sono dolori, di spinta a sinistra non se ne parla nemmeno.

Paredes 5.5: Si vede che ha talento ma non ha ancora la personalità per prendere le chiavi del centrocampo. L’assenza di De Rossi si sente eccome.

Pjanic 5.5: Entra nella ripresa per dare qualità e imprevedibilità alla manovra di Garcia ma non sempre ci riesce.

Keita 6: Solita partita ordinata all’insegna della concentrazione. Il ritmo, vuoi per l’età vuoi per la coppa d’Africa, è quello che è.

Nainggolan 6: Da settimane sembra l’unico centrocampista della Roma in condizioni fisiche accettabili. Picchia e corre come al solito.

Florenzi 5.5: Vaga da mesi in cerca di una collocazione tattica. Stasera fa prima la punta poi il terzino, la sensazione è che nessuno dei due sia il suo ruolo.

Totti 5.5: La difesa alta della Fiorentina lo costringe a venire sempre indietro per cercare di toccare più palloni e dare qualità alla manovra ma se accanto a lui non si corre serve a poco.

Ibarbo 5.5: Entra per dare velocità sugli esterni ma i pericoli li crea quando si accentra. Gioca troppo poco per poter incidere davvero.

Ljajic 5.5: Si muove un po’ più degli altri ma spesso lo fa male. Gli arriva un bell’assist da Totti nella ripresa ma manca un aggancio facile.

FIORENTINA

Tatarusanu 6: Si limita a controllare la situazione. Dà sicurezza al reparto con diverse uscite importanti sfruttando la sua altezza.

Savic 6: Limita bene Ljajic e non va quasi mai in sofferenza. Prova ad appoggiare la manovra quando può e fa il suo compito.

Basanta 6: Partita attenta e ordinata. Si lancia in qualche intervento rischioso ma gli va sempre bene. Dalle sue parti pericoli non ne arrivano.

Tomovic 6: Anche lui come i suoi compagni di reparto non va quasi mai in affanno. Fa il suo compito e tiene bene la posizione.

Joaquin 6: Come tutta la Fiorentina cresce molto nella ripresa in cui crea problemi a Cole. Pennella un cross perfetto che Gomez manda di poco alto.

Badelj 5.5: Trascorre più di un’ora a correre a vuoto e sbagliare passaggi elementari. Lucida il piede sul gol di Gomez disegnando un gran lancio per Pasqual.

B.Valero 6: Trottola a destra e a manca con i suoi piedini fatati. Prova a imbucare più volte i suoi compagni riuscendoci a tratti (M. Fernandez S.V.).

Pizarro 6: Contro la sua Roma, il “Pek” si presenta in versione geometra. Si mette davanti alla difesa e guida la squadra con le sue traiettorie.

Pasqual 7: Dopo un primo tempo normale, nella ripresa mette la quarta. Ara la fascia sinistra e mette dentro tanti cross al bacio, tra cui i due assist per Gomez.

Diamanti 6.5: Come tutta la Viola, cresce molto nella ripresa. Difende palla manco fosse alto due metri e col quel mancino fa quello che vuole. Bentornato.

Ilicic 6: Entra nella ripresa e ha subito un buon impatto. Prova a spaccare la difesa giallorossa lanciandosi in contropiede.

Gomez 7: A proposito di bentornati, alla lista si iscrive di diritto Marione. Nella ripresa indossa la divisa da cecchino. Prima fa le prove di testa, poi non perdona (Babacar S.V.).

SHARE