SHARE

calciomercato

…e lo chiamano mercato di riparazione. La sessione di calciomercato invernale appena trascorsa è stata una delle più movimentate, con tantissimi colpi, soprattutto tra le scontente della prima parte di stagione. La squadra che ha fatto più movimenti è il Genoa,  con ben 17 giocatori tra entrate e uscite. La più “immobile” il Sassuolo, con un solo colpo in entrata e tre in uscita. Piccolo primato per il Cesena che non ha praticamente acquistato nessun calciatore.

Passiamo adesso alla Top 10, i migliori colpi in entrata della serie A secondo la redazione di maidirecalcio.com

10) Luca Antonelli – dal Genoa al Milan – prestito + obbligo di riscatto a 4,5 mln: Dopo tanti anni ad alti livelli al Grifone, l’esterno sinistro a 28 anni ha la sua grande occasione. Torna al Milan dov’era stato capitano ai tempi della primavera, sulla corsia sinistra tappa una falla clamorosa del club rossonero.

9) Samuel Eto’o – dall’Everton  alla Sampdoria – 0 mln: L’esordio non è stato proprio nel suo stile, severa scoppola per la Doria a Torino, più il litigio con il sergente Mihajlović. Per il resto il suo curriculum parla da sé, nonostante l’età il camerunense può rappresentare una mina impazzita in questa seconda parte di stagione e trascinare la squadra di Ferrero in Europa con la sua esperienza ma soprattutto con i suoi gol.

8) Mauricio Pinilla – dal Genoa all’Atalanta – prestito 6 mesi + 2 mln riscatto: Nella stagione meno ispirata del Tanque Denis, El Pistolero cileno rappresenta un vero colpaccio per la Dea, soprattutto per la cifra messa sul piatto. Tanto lavoro sporco e gol pesanti per guidare gli orobici all’ennesima salvezza, e poi avete visto il gol di domenica?

7) Mohamed Salah – dal Chelsea alla Fiorentina – prestito 6 mesi (+12): Non far rimpiangere Cuadrado sarà un’impresa ardua, ma il Messi Egiziano è un giocatore che ama le sfide. Il prestito gratuito, considerando i 15 mln di euro investiti dai Blues solo 12 mesi fa, attestano il gran lavoro dello staff  Viola. Esterno a destra, o all’occorrenza seconda punta, nelle arroccate difesa italiane la sua velocità può rappresentare un’arma decisiva.

6) Lukas Podolski – dall’Arsenal all’Inter – prestito 6 mesi + 600 mila euro: Dopo il travolgente entusiasmo dal suo arrivo i primi di gennaio, l’acquisto del 29enne Campione del Mondo è passato un tantino in secondo piano. Dopo qualche buona prova iniziale, la prolungata panchina ai Gunners comincia a pesare sulla condizione fisica del tedesco. Resta l’ottima operazione dei nerazzurri e tutta la seconda parte di campionato per risollevare le sorti della Benemata.

5) Riccardo Saponara – dal Milan all’Empoli – prestito 6 mesi + 4 mln riscatto: Dopo la poco fortunata esperienza rossonera, il talentino è tornato a casa, dove nel 2013 aveva incantato per forza e classe. Nella perfetta orchestra toscana, Ricky può diventare il solista numero 1 alla corte del maestro Sarri per guidare l’Empoli ad una salvezza mai così legittima per una piccola.

4) Ivan Strinic – dal Dnipro al Napoli – fine contratto: Piccolo capolavoro di Bigon che, a costo zero, si è assicurato un terzino di grande forza ed esperienza. Il nazionale croato ha già stupito nelle sue prime presenze in serie A con un notevole impatto sui partenopei. Dopo gli infiniti guai di Zuniga, il Napoli ha ritrovato la qualità sulla sinsitra.

3) Mattia Destro – dalla Roma al Milan – prestito 6 mesi + 700 mila euro + 16 mln riscatto: Per vestirlo di rossonero Adriano Galliani è andato letteralmente al citofono di casa sua. A meno di 1 mln di euro, alla corte di Inzaghi è arrivato il Vero Nueve, il miglior bomber italiano per gol realizzati in riferimento ai minuti giocati. Arriverà in doppia cifra anche quest’anno? Noi ne siamo certi.

2) Xherdan Shaqiri – dal Bayern Monaco all’Inter – prestito + obbligo di riscatto 15 mln: In questo caso la parola “fuoriclasse” non è poi così abusata. Lo svizzero dall’estro balcanico è il colpaccio della premiata ditta Ausilio-Mancini, che lo ha soffiato a mezza Europa e alla stessa Juventus. Corsa, dribbling, assist e gol, il miglior colpo nerazzurro dal dopo Mourinho.

1) Manolo Gabbiadini – dalla Sampdoria al Napoli – 11 mln + bonus: Il re del mercato invernale è lui, per cifre, tempi d’acquisto e valore tecnico. Bigon ha pescato il jolly dal mazzo, portandosi a casa l’attaccante italiano del presente ma soprattutto del futuro.

SHARE