SHARE

Osvaldo

E’ rottura senza via di uscita tra Osvaldo e l’Inter. Il 29enne attaccante ha rifiutato tutte le possibili destinazioni nel mercato di gennaio rifiutando in serie Cagliari, Torino e Galatasaray per la sua ostinata volontà di raggiungere una fra Juventus e Milan. I nerazzurri però non hanno ceduto, evitando di assecondare in ogni modo la volontà dell’italo-argentino, a costo di tenerselo da separato in casa fino alla scadenza del prestito fissata al prossimo 30 giugno 2015.

LUNATICI – Osvaldo è ancora di proprietà del Southampton e la strada imboccata dal giocatore e dall’Inter inizialmente era quella di separarsi consensualmente evitando gli avvocati, risolvendo con sei mesi di anticipo il prestito: infatti secondo quanto riportato dall’edizione odierna de “Il Corriere dello Sport” sembra che sia Osvaldo che l’Inter si fossero accordati domenica scorsa per evitare qualsiasi strascico legale , poi però il calciatore già lunedì avrebbe detto di volersi mettere nuovamente a disposizione del club e di Roberto Mancini, sicuro di ricevere perdono e comprensione.

MURO CONTRO MURO – Le cose non sarebbero andate come sperato da Osvaldo: Mancini non ne vuole più sapere di lui ed i nuovi sviluppi rischiano di finire di nuovo in tribunale. La società di via Durini non intende farla passare liscia al giocatore, reo di avere avuto reiterati comportamenti non professionali quali assenze ingiustificate all’allenamento e mancanza di rispetto a tecnico e compagni di squadra: per queste presunte inadempienze sarà chiamato ad esprimere un verdetto un apposito collegio arbitrale privato, se ne saprà di più fra qualche settimana.

SHARE