SHARE

tavecchio-lotito

La Figc ha comprato 20 mila copie del libro di Tavecchio per una spesa superiore ai 100 mila euro. E dire che ad ottobre era stato effettuato il taglio alla spesa di ben 20 milioni, a causa della spending review tanto citata dal neo presidente. Questo il comunicato della federazione che attesta l’acquisto delle numerose copie del libro “Ti Racconto il calcio:  “Il presidente riporta le richieste promosse da alcuni Comitati Regionali e Provinciali interessati a disporre di copie del volume ‘Ti racconto il calcio’ per farne dono ai giovani atleti tesserati quale strenna natalizia. Evidenziando come l’editore si sia dichiarato disponibile a garantire la fornitura delle 20mila copie ancora disponibili a soli 5,38 euro più Iva in luogo degli 11,00 indicati dal prezzo di copertina, prospetta la possibilità di dare corso alla fornitura… Il comitato di Presidenza approva all’unanimità” 

Si tratta come riportato quest’oggi da “Il Fatto Quotidiano” di una spesa esorbitante per una federazione che punta al taglio dei costi sopratutto se parliamo di copie di un libro scritto dal suo presidente. Sempre su inchiesta della stessa testata arriva la giustificazione dell’uomo fidato di Tavecchio, Claudio Lotito. Queste le sue parole in merito:  “I comitati nazionali sono 20 per un numero di 700 mila tesserati, i libri sono stati distribuiti in funzione del numero di tesserati. Il presidente non percepisce un euro, non ha interessi di alcun tipo. In ogni caso la Figc ha il compito di promuovere il calcio nei settori giovanili e in quelli scolastici oltre che nei comitati regionali. Quindi il libro ha un intento ludico-didascalico. Mi dice dove sta lo scandalo?” Non crede che ci sia un conflitto di interesse dato che la Figc acquista libri del suo presidente? “Lui lo ha fatto gratuitamente. Inoltre è stato un libro molto apprezzato: sono state vendute 140 mila”.

Insomma, dopo Opti Pobà ed altre numerose gaffe, il presidente della Figc ha un’altra gatta da pelare.

SHARE