SHARE

489151_heroa

Un ottimo Torino sbanca il Bentegodi grazie ai gol di Martinez, Quagliarella ed El Kaddouri, confermando il buonissimo stato di forma. I tre punti arrivano grazie ad un’organizzazione difensiva che si è rivelata veramente efficace e che si è coniugata con delle letali ripartenze. Verona che manca di peso offensivo, riesce a rendersi pericolosa solo nel finale.

Il Torino parte subito forte e già al 4′ si rende pericoloso su calcio d’angolo grazie al colpo di testa di Moretti mandato in angolo da Benussi. Granata che iniziano meglio, con un Molinaro in palla che vola sulla fascia sinistra, mentre l’Hellas si sveglia dopo il primo quarto d’ora con delle ripartenze veloci. Tachtsidis in evidenza per la squadra di casa che in piu’ occasioni prova a costruire gioco e a tirare da fuori.  Al 20′ ci prova anche Saviola con un tiro da fuori area che finisce ampiamente a lato. I ritmi sono abbastanza alti, ma i due reparti offensivi faticano ad impensierire le difese avversarie.La squadra di Ventura tenta di fare male al Verona con i calci piazzati, sfruttando le varie torri che tanto male hanno fatto sin ora. Da segnalare la curiosa situazione ripetutasi varie volte in cui calci di rinvio vengono fatti ribattere per la presenza di un attaccante in area torinese. Gli ospiti sembrano avere qualcosa in piu’, e al 32′ passano in vantaggio per merito del gol di Joseph Martinez, che dopo una combinazione con Quagliarella arriva a tu per tu con Benussi e insaccarlo è un gioco da ragazzi.

Il Torino parte fortissimo e al 49′ Moretti dopo una bella azione serve Martinez che viene steso in area di rigore da Marques, che così causa un calcio di rigore. Quagliarella è una sentenza, palla sotto la traversa e gol. I granata vanno ancora vicino al gol con un’azione Benassi, che servito da Farnerud manda fuori clamorosamente. verona che non riesce ad avere una reazione forte, apparendo spuntata in attacco, con un Toni non in grande forma. Mandorlini prova a mettere in campo quattro punte provando un’ Hellas a trazione anteriore. Mossa che porta i suoi frutti, dato che all’82’ la sua squadra accorcia le distanze con il gol di Toni, che di sinistro trafigge Padelli dopo un corpo a corpo in area.Lo stesso attaccante, che all’86’ va ad un passo dal pareggio con un colpo di testa da corner. Alla fine però, il gol lo fa il Torino, che arriva al terzo gol con El Kaddouri, che sfrutta una ripartenza e con un destro a giro la mette dentro.

 

Marcatori:

32′ Martinez (T); 6′ st Quagliarella su rig. (T); 38′ Toni (T), 48′ El Kaddouri (T)

Hellas Verona (3-5-2): Benussi 6; Moras 5,5, Marquez 5, Marques 5 ; Pisano 5,5 (Gomez S.V), Greco 6, Tachtsidis 6,5, Hallfredsson 5 (Lazaros S.V), Agostini 6; Saviola 5,5, Toni 6. A disposizione: Rafael, Gollini, Sorensen, Nico Lopez, Lazaros, Gomez, Ionita, Valoti, Brivio, Campanharo, Fernandinho, Martic. Allenatore Andrea Mandorlini.
Torino (3-5-2): Padelli 6; Bovo 6, Glik 6.5, Moretti 6,5; Bruno Peres 6, Benassi 6.5(Gonzalez S.V), Vives 6, Farnerud 6 (El Kaddouri 6), Molinaro 6,5; Quagliarella 6,5 (Amauri Sv), Martinez 6,5. A disposizione: Ichazo, Castellazzi, El Kaddouri, Gonzalez, Jansson, Maksimovic, Gaston Silva, Amauri, Masiello, Darmian. Allenatore Giampiero Ventura.

Ammoniti: Glik, Bovo, Padelli (T); Marquez (V)

Arbitro: Fabbri

SHARE