SHARE

inter

Un Inter gagliarda batte per 3-0 il Palermo e conquista la seconda vittoria in campionato del 2015. Ottima prova dei nerazzurri che scacciano la crisi delle ultime giornate e si rilanciano in classifica ma soprattutto dal punto di vista psicologico. Trascinatori Guarin (1 gol e 2 assist) e bomber Icardi autore della seconda doppietta stagionale. Prova opaca per i rosanero, solo a sprazzi con Dybala davanti ma molto male in fase difensiva. Inter dominante nella tanto discussa mediana del campo, dove Mancini sembra aver trovato la chiave di volta con Brozovic.

GUARIN BENE, INTER MEGLIO – Ritmi particolarmente elevati fin dalle primissime battute. E’ l’Inter ad avere il miglior approccio, guadagnando subito campo sul Palermo. La prima occasione del match è proprio in favore dei padroni di casa, punizione dalla sinistra di Shaqiri e ottimo impatto di testa di Juan Jesus, attento Sorrentino in corner. Al 16’ l’Inter vede ripagato l’ottimo avvio e passa in vantaggio: corner ancora dal piede caldo di Shaqiri e incornata vincente di Guarin, lasciato colpevolmente solo in area. Terza rete in campionato per il colombiano, tutti messe a segno a San Siro. Dopo un’occasione per Rigoni, insidioso inserimento in area, l’Inter va ad un passo da raddoppio, Palacio di testa allarga troppo la conclusione. Nel finale di tempo i rosanero provano a risalire guidati dal solito Dybala, qualche buon taglio dell’argentino senza però trovare la via della conclusione.

TRIS DI LEGNI, SCIUPA DYBALA – Al 51’ festival degli orrori in area nerazzurra, una serie incredibile di errori equamente divisi tra difesa interista e attacco rosanero, leggerezza di Dodò, palo di Vazquez e infine clamoroso errore di Dybala che a 1 mt dalla riga di porta la spara in curva Nord. Dopo quello del Mudo doppio clamoroso legno per i nerazzurri in pochissimi minuti, prima è Icardi con un maestoso colpo di testa da fuori area a centrare il palo, poi è Ranocchia di testa a colpire la traversa a colpo sicuro.

ICARDI BUM BUM– Dopo la serie clamorosa di legni, al 65’ l’Inter trova la rete del raddoppio: break sulla destra di Guarin, taglio sul primo palo di Palacio e destro potentissimo di Icardi che buca centralmente Sorrentino e fa esplodere  San Siro. Nerazzurri in totale controllo nel quarto d’ora finale e all’88’ mettono il punto esclamativo alla vittoria netta: ancora fuoco e fulmini sull’asse Guarin-Icardi, assist del colombiano e incornata vincente dell’attaccante argentino che firma la personale doppietta.

 Il Tabellino e le Pagelle

Inter-Palermo 3-0 (16’ Guarin (I), 65’, 88’ Icardi (I)

INTER (4-3-3): Handanovic 6,5; Santon 6,5, Ranocchia 7, Juan Jesus 6,5, Nagatomo 6(dal 36’) Dodò 5,5; Guarin 7, Medel 6, Brozovic 7; Shaqiri 6,5 (dal 84’) Kovacic, Icardi 7,5, Palacio 6 (dal 82’) Campagnaro.

PALERMO (3-5-2): Sorrentino 6; Terzi 5,5, Gonzalez 5, Daprelà 5; Morganella 6(dal 75’) Rispoli, Rigoni 6,5, Jajalo 5 (dal 66’) Belotti, Barreto 5,5, Lazaar 6 (dal 77’) Emerson; Vazquez 5,5, Dybala 6.

AMMONITI: Medel (I), Morganella (P), Juan Jesus (I), Rigoni (P), 77’ Gonzales (P)

IL MIGLIORE ICARDI: Fa discutere sempre e comunque, almeno questa volta solo in positivo. Dopo un primo tempo sornione, si scatena nella ripresa trascinando i suoi alla vittoria. Prima colpisce un clamoroso palo, poi mette a segno la doppietta di prepotenza. I gol ci sono, le esultanze torneranno.

Il vantaggio nerazzurro di Guarin

https://vine.co/v/OU5p7uMI57Q

Il raddoppio di Maurito Icardi

https://vine.co/v/OUJWH0EEB7d

La doppietta di Icardi

https://vine.co/v/OUJMOQaTH5b

SHARE