SHARE

Mertens

Al San Paolo, il Napoli padrone di casa, ospita l’Udinese di Andrea Stramaccioni, reduce dal buon pareggio casalingo contro la Juventus. Per i bianconeri un successo significherebbe scalare parecchie posizioni in classifica portandosi a ridosso della zona Europa League. Per i partenopei, invece, l’unico obiettivo è la vittoria, per mettere pressione sulla Roma seconda ed a sole 4 lunghezze.

GOL E SPETTACOLO – Il Napoli scatta per primo dai blocchi di partenza, sbloccando la gara già dopo 7 minuti con Mertens, che dopo aver scambiato con Higuain, entra in area e fulmina Karnezis con un gran diagonale mancino. Il match si indirizza facilmente sui binari dei partenopei, che già al 21’ trovano il raddoppio: assist di Hamsik per il taglio di Gabbiadini che si presenta a tu per tu con il portiere ospite, battendolo con il mancino. A metà frazione arriva la svolta per l’Udinese, che trova il coraggio di reagire prima con la traversa colpita da uno strepitoso Allan al 25’, e poi con la rete di Thereau, abile a sfruttare un buco di Britos e l’uscita maldestra di Rafael, e ad infilare il 2-1 con un pallonetto. Da qui in poi l’inerzia del match passa nelle mani dei bianconeri che schiacciano gli azzurri fino all’intervallo, andando vicini al pareggia al 39’ con Widmer, che ben servito da Pasquale, spara alto sopra la traversa. Termina 2-1 un primo tempo diviso equamente dalle due squadre, con un Udinese in netta ripresa nella seconda parte.

THEREAU SFORTUNATO – Il match riparte sul filo dell’equilibrio, con qualche errore di troppo da ambo le parti in fase di disimpegno, che non favoriscono lo spettacolo. Intorno all’ora di gioco il Napoli chiude i conti con una punizione di Mertens che trova la deviazione sfortunata di Thereau che batte Karnezis per il 3-1. Accusa pesantemente il colpo l’Udinese che non riesce più a costruire fino al 73’ quando la punizione di Fernandes costringe Rafael alla parata. Pochi minuti dopo prova a chiuderla De Guzman con un gran tiro a giro messo in angolo dal portiere greco. Nel finale i bianconeri non trovano il varco giusto, ed è anzi il Napoli che va più vicino alla rete ancora con De Guzman che la piazza dal limite non trovando la porta per questione di centimetri. Termina 3-1 per il Napoli che tiene il passo della Roma.

TABELLINO E PAGELLE:

Napoli-Udinese 3-1 (7’ Higuain, 21’ Gabbiadini, 26’ Thereau, 59’ Aut. Thereau)

AMMONITI: Mertens, Higuain (N), Hallberg, Allan, Pasquale, Heurtaux (U)

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael 5,5; Maggio 5,5, Albiol 6, Britos 5,5, Ghoulam 6; Inler 6, Gargano 5,5 (Jorginho sv); Mertens 7 (De Guzman 6), Hamsik 6, Gabbiadini 6,5 (Callejon 6); Higuain 5,5. All. Benitez

UDINESE (3-5-1-1): Karnezis 6; Heurtaux 5,5, Danilo 6, Piris 5,5; Widmer 6, Allan 6,5, Hallberg 6 (Aguirre 5,5), Guilherme 6, Pasquale 6; Fernandes 5,5 (Perica sv); Thereau 6. All.: Stramaccioni.

IL MIGLIORE –  Mertens 7: finalmente si rivede ad alti livelli il folletto belga che apre le danze con una percussione delle sue, prima di dedicarsi ad una ripresa di sacrificio. Mette lo zampino anche nel 3-1 viziando l’autorete di Thereau.

I GOL:

1-0:
https://vine.co/v/OUOVlETDnYq
2-0:
https://vine.co/v/OUeuKrFUjYM
2-1:
https://vine.co/v/OUeaq9PtUa0

3-1:
https://vine.co/v/OUerd3zPvnj