SHARE

gervinho

E’ stata una battaglia infinita, quella che ha visto protagonisti, ieri sera, Ghana e Costa d’Avorio nella finale di Coppa d’Africa, culminata in favore degli ‘Elefanti’, solamente ai calci di rigore, dopo una serie lunga ben 22 penalty. L’attaccante della Roma, Gervinho, è stato sostituito prima dei calci di rigore, e dopo il doppio vantaggio avversario, ha voltato le spalle al campo, evitando di guardare le esecuzioni dei compagni di squadra. Proprio l’ex Arsenal, ha parlato oggi attraverso le colonne dell’Equipe, descrivendo quei momenti di tensione.

NON CI CREDEVO –Dopo che il Ghana è passato in vantaggio per 2-0 nella serie dei rigori mi sono alzato dalla panchina e ho dato le spalle al campo. Forse questo ci ha portato fortuna. Sinceramente, non credevo più che ce l’avremmo fatta. E’ stato tutto così stressante e ho avuto tanti brutti pensieri. Perdere anche questo trofeo sarebbe stato deludente”.

SHARE