SHARE

Darmian

Uno degli elementi di spicco del Torino di Giampiero Ventura è sicuramente Matteo Darmian. Anche grazie all’apporto del talento classe ’89 i granata sono tuttora protagonisti di una impressionante serie positiva (nelle ultime quattro giornate, quattro vittorie) che li ha portati a ridosso della zona Europa.

Corteggiato dalle big ed esploso con la maglia del Torino con 120 presenze e due reti, il terzino è pronto al termine della stagione a lasciare il club per accettare l’offerta di una delle big che ha mostrato maggiore interesse (Napoli e Fiorentina su tutte) e il presidente del Torino Urbano Cairo sembra propenso ad accontentarlo. Ecco quanto dichiarato ieri dal patron dei granata:

“Darmian è un giocatore al quale teniamo tantissimo e speriamo possa restare a lungo con noi ma è inutile negare che ci arrivano costantemente delle offerte per lui ed è giusto che faccia le sue scelte a fine stagione. Se vorrà andare via, non lo tratterremo, non avrebbe senso restare qui contro voglia. E’ un campione, può crescere ancora e fare la differenza anche in un grande club”

Cresciuto nel settore giovanile del Milan con i crismi del predestinato, non gli è stata data l’occasione, o forse non se l’è meritata, di mostrare il proprio valore in rossonero, pur avendo esordito in serie A con Ancelotti e, tecnicamente, aver vinto una Champions League. Così, è partita la lunga (se si considera la sua giovane età, è un classe 1989) gavetta di Darmian con Padova e Palermo prima di trovare la propria dimensione nel Torino di un maestro come Giampiero Ventura.

SHARE