SHARE

campedelli

Nubi all’orizzonte per il Cesena: come se non bastassero le difficoltà in campionato, con la squadra penultima in classifica a 15 punti e praticamente inoperosa nel mercato di gennaio, arriva adesso il deferimento dell’ex presidente Igor Campedelli, accusato di aver sottratto in maniera indebita denaro dalle casse societarie del club bianconero per foraggiare la controllante Opera Spa. Tutto questo potrebbe valere al Cesena una penalizzazione in classifica da scontare già a campionato in corso oltre ad una sanzione pecuniaria.

PER COLPA DI QUALCUN ALTRO… – Campedelli, che nel frattempo ha vissuto una poco proficua esperienza dirigenziale in Portogallo all’Olhanense, avrebbe determinato secondo Mattia Grassani, avvocato di fiducia del Cesena, “un progressivo quanto ingente impoverimento economico e patrimoniale del club romagnolo con relativo aumento della posizione debitoria della società. Al tempo dei fatti l’attuale dirigenza non era legale rappresentante del Cesena, ma il principio della responsabilità diretta coinvolge comunque le società anche se tra i fatti contestati e la proprietà in essere ci fossero stati, per ipotesi, quattro presidenti diversi”. 

TUTTO E SUBITO – Grassani così si spiega all’edizione odierna di “Tuttosport” aggiungendo: “Il Cesena rischia da una multa ad una penalizzazione, se non entrambe, e visto che il processo di primo grado deve essere composto entro tre mesi, eventuali punti verrebbero tolti in questo campionato”.

SHARE