SHARE

pioli conferenza lazio

Stefano Pioli ha presentato il match Udinese-Lazio in sala stampa a Formello. Con i giornalisti il tecnico biancoceleste ha parlato del momento non facile della squadra, allontanatasi vistosamente dalla zona Champions League, e ha affrontato di nuovo il discorso sulle polemiche post Lazio-Genoa di lunedì scorso riguardo alla direzione arbitrale. Nessun cenno invece sulla bufera che sta investendo il presidente Lotito, argomento vietato ai giornalisti presenti per decisione dell’ufficio stampa della Lazio.

SAPPIAMO COSA FARE – “I risultati adesso faticano ad arrivare nonostante giochiamo bene o comunque con una certa continuità di prestazioni, direi che solamente a Cesena abbiamo meritato di perdere ma per il resto ho visto rabbia agonistica e concentrazione come piace a me. Il momento non è dei più felici insomma e ne siamo consapevoli, ma sappiamo come fare per uscirne e la prima cosa da fare è cogliere una bella prova condita dai 3 punti. Sono ottimista perché mi fido dei miei giocatori e so che stiamo lavorando benissimo, le basi sono molto solide e torneremo presto a vincere”

EQUITA’ – Pioli continua: “Il trambusto mediatico è una cosa alla quale siamo abituati, ma come detto sia io che la squadra pensiamo solo a lavorare- Il mio sfogo dopo il Genoa non era atto a creare chissà quali presupposti, era solo un semplice sfogo per una direzione arbitrale a mio avviso non sufficiente, la Lazio vuole solo arbitraggi giusti ed imparziali. Con i tifosi il rapporto è eccellente e loro sanno di essere molto importanti per noi, se finiremo tra le prime cinque sarà anche grazie al sostegno della nostra gente”.

CANDREVA GIOCATORE DECISIVO – Per concludere mister Pioli parla di Antonio Candreva: “Ha risposto bene all’infortunio che lo ha tenuto fuori da un pò. Sa che mi aspetto di più da lui visto che possiede qualità importanti ed è uno dei punti di forza della Lazio”.

 

SHARE