SHARE

Al termine del match Cesena-Juventus, concluso con il punteggio di 2-2, Gianluigi Buffon ha commentato la prestazione dei bianconeri ai microfoni di Sky. Ecco quanto dichiarato dal portiere:

“La distanza è rimasta invariata, era quello che speravamo. Tuttavia la prestazione odierna non è stata soddisfacente, specie nei primi 20′ quando abbiamo concesso svariate occasioni di contropiede. Una squadra come la nostra, che dovrebbe essere cinica e spietata, non può concedere tutto questo spazio al Cesena. Questo lo dico, ovviamente, con tutto il rispetto per i romagnoli che hanno disputato una grande partita. La colpa è soprattutto mia, sono il capitano e forse non sono riuscito a trasmettere ai miei compagni quell’energia necessaria per affrontare al meglio la gara. Nessuno ci regalerà questo campionato, dovremo essere bravi, io per primo, per affrontare ogni partita con il piglio giusto. Quella di oggi era un’occasione troppo importante per essere dilapidata così. L’atteggiamento iniziale? Probabilmente il risultato della Roma ci ha condizionati, ma una squadra come la nostra non deve farsi condizionare dai punteggi degli altri”.Non dobbiamo buttare via queste occasioni perchè siamo la Juventus e a quanto pare per legittimare la vittoria di un campionato dobbiamo avere 15 punti di distacco. Lotito? Che uno abbia l’ispirazione di cambiare il calcio, ci sta ma detto questo bisogna avere l’approvazione di tutti e remare tutti da quella parte. Ma visto che i totalitarismi sono falliti da un pezzo, nel calcio c’è bisogno di altro”.

SHARE