SHARE

Lazio vs Chievo Verona - Serie A Tim 2013/2014

Cronaca Udinese-Lazio

CANDREVA DI RIGORE La prima frazione vede i padroni di casa partire subito in quarta: pressing altissimo da parte della squadra di Stramaccioni che schiaccia la Lazio nella propria metà campo. Udinese che si rende pericolosa grazie al solito Di Natale che per poco non sorprende Berisha direttamente da calcio di punizione da posizione defilata. Al ventiduesimo però l’episodio che spacca la prima frazione: cross dalla destra di Candreva e Wague prima si perde Klose e poi lo stende sbilanciandolo da dietro. Per Massa non ci sono dubbi ed è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso Candreva che con il “cucchiaio” spiazza un incolpevole Karnezis. Da questo momento in poi la partita cambia totalmente copione: i bianconeri, evidentemente delusi, arretrano troppo lasciando spazio di manovra alla Lazio che dominerà il resto della frazione legittimando il vantaggio. Partita comunque poco spettacolare, figlia di due squadre pragmatiche e ben disposte in campo.

SQUADRE SENZA IDEE Nella ripresa ci si aspetterebbe una reazione dell’Udinese che invece continua a non trovare le forze per attaccare. In generale brutto secondo tempo che non regala alcuna emozione. Nessuna delle due squadre sembra essere capace di esprimere una propria identità di gioco e lo spettacolo evidentemente ne risente. La seconda frazione fila via liscia senza nessun sussulto fino al fischio finale dell’arbitro Guida. La Lazio torna alla vittoria dopo il brutto stop interno contro il Genoa riportandosi così a -5 dal Napoli.

 

Le pagelle di Udinese-Lazio

UDINESE

Karnezis 6,5: Ovviamente incolpevole sul rigore di Candreva, si salva ottimamente sullo stesso centrocampista laziale lasciando ai bianconeri la possibilità di giocarsela fin da ultimo.

Wague 5,5: In campo al posto di Heurteaux se la cava abbastanza bene contro un Felipe Anderson non ancora in condizione, ma si rivela clamorosamente ingenuo causando il rigore che porta in vantaggio la Lazio.

Danilo 6: Gioca una partita sufficiente senza particolari colpe ne lodi.

Piris 6,5: Si disimpegna bene contro Candreva reso quasi sempre inoffensivo.

Widmer 6,5: Ottima la sua partita sia in fase di spinta che di ripiegamento. Sempre puntuale sulla sua diagonale.

Badu 6: Fa sentire la sua fisicità a centrocampo aiutando spesso i compagni nei raddoppi.

Allan 5: Un passo indietro rispetto alle sue ultime, il ritorno nel ruolo davanti alla difesa lo penalizza non poco.

Bruno Fernandes 5,5: Generoso in ogni azione ma sempre troppo impreciso. Dal 61° Guilherme 6: Cerca di portare ordine a centrocampo ma non riesce mai a far cambiare marcia alla squadra.

G. Silva 5,5: Soffre la spinta in fase offensiva di Basta che lo relega in una posizione troppo bassa. Dal 53° Lucas Evangelista 5: Nullo il suo apporto alla squadra.

Thereau 6: Si sacrifica tantissimo in fase difensiva ma non ha mai la palla giusta per poter ripartire. Dal 76° Aguirre s.v.

Di Natale 5,5: Dopo il gol subito i bianconeri si abbassano troppo lasciando il loro capitano a predicare nel deserto.

LAZIO

Berisha 6,5: Ottima la partita del vice Marchetti che si dimostra assolutamente all’altezza del suo ruolo in più di una occasione.

Basta 7: Spinge incessantemente sulla fascia destra rendendosi spesso pericoloso.

Mauricio 6: Partita onesta del centrale laziale che si disimpegna senza troppi problemi.

De Vrij 6,5: Guida la difesa biancoceleste con autorità.

Radu 6: Si limita alla sola fase difensiva senza spingersi in proiezioni offensive.

Onazi 5: Brutta partita per il nigeriano che si fa ammonire presto e viene sostituito durante l’intervallo da Pioli. Dal 46° Cataldi 6: Lotta a centrocampo con grinta aiutando la squadra soprattutto nel finale quando le energie dei compagni vengono meno.

Biglia 6: Tanto lavoro oscuro per lui oggi oltre all’ormai solita buona gestione del pallone in mezzo al campo.

Parolo 6,5: Corre in ogni zona del campo fino a che le forze non lo abbandonano.

Candreva 6: Calcia in maniera perfetta il rigore che regala i tre punti ai bianocelesti. Gli manca però il guizzo palla al piede dei giorni migliori. Dal 70° Keita s.v

Klose 6,5: Si procura il rigore che vale la vittoria alla Lazio. Tanti buoni movimenti spesso però mal sfruttati dai compagni. Dal 75° Perea s.v.

F. Anderson 6: Al ritorno dall’infortunio si nota la mancanza di rapidità caratteristica del brasiliano che gioca comunque una buona partita cercando spesso l’uno contro uno. Nella ripresa si mangia il gol che avrebbe potuto garantire più tranquillità ai biancocelesti.

TABELLINO UDINESE-LAZIO

Udinese (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Widmer, Badu, Allan, Bruno Fernandes (61° Guilherme), G. Silva (53° Lucas Evangelista); Thereau (76° Aguirre), Di Natale. All.: Stramaccioni

Lazio (4-3-3): Berisha; Basta, Mauricio, De Vrij, Radu; Onazi (46° Cataldi), Biglia, Parolo; Candreva (70° Keita), Klose (75° Perea), F. Anderson. All.: Pioli

Arbitro: Davide Massa

Ammoniti: Wague (U); Onazi (L); Allan (U); Candreva (L); Cataldi (L); Radu (L)

Espulsi:

Marcatori: 23° Candreva (L)

Video dei gol:

Il cucchiaio di Candreva

https://vine.co/v/OPE512ZZe0a

SHARE