SHARE

Tacchetti in fuga

L’emigrazione è il fenomeno sociale che porta un singolo individuo o un gruppo di persone a spostarsi dal proprio luogo originario verso un altro luogo. Tale fenomeno può essere legato a cause ambientali, economiche e sociali, spesso tra loro intrecciate (Wikipedia). Il popolo italiano ha sempre interpretato al meglio la definizione di emigrazione, infatti al giorno d’oggi è praticamente scontato trovare dei nostri connazionali in territorio straniero. Negli ultimi anni però il fenomeno si è allargato rapidamente toccando anche il mondo del calcio. Solo una decina d’anni fa sembrava difficile per i giocatori italiani lasciare la Serie A e il campionato più importante al mondo, ma il tempo ha mutato tante cose. Il nostro campionato è andato via via perdendo di qualità e ricchezza economica favorendo l’emigrazione dei talenti nostrani verso nuovi lidi, più importanti o con possibilità di maggiori guadagni rispetto a Serie A, Serie B e Lega Pro. Il fenomeno negli ultimi anni si è esteso a macchia d’olio, creando delle vere e proprie colonie di calciatori italiani all’estero.

Ecco l’andamento settimanale dei connazionali più famosi:

PELLE’ – Si ferma la rincorsa del Southampton in campionato, che non va oltre lo 0-0 in casa contro il West Ham, ridotto in 10 uomini per l’ultima mezz’ora. Nonostante la superiorità numerica, Pellè e compagni non sono riusciti ad approfittarne. Ora per l’attaccante italiano il digiuno da gol comincia a farsi pesante: sono infatti ben 8 le gare consecutive senza rete in Premier League.

IMMOBILE Continua il momento negativo a livello personale, per Ciro Immobile, che rimane a scaldare la panchina dell’Iduna Park di Dortmund per tutto l’arco della gara, nel successo di Bundesliga del suo Borussia contro il Mainz per 4-2. Per l’ex capocannoniere della Serie A tira aria di divorzio a fine stagione se le cose non dovessero cambiare. Con questi 3 punti il BVB abbandona la zona retrocessione e si piazza a -10 da quella europea.

BALOTELLI – Settimana finalmente positiva per Mario Balotelli, che con il suo Liverpool colleziona un doppio successo tra campionato ed FA Cup. Nella vittoria di Premier contro il Tottenham, entra ad un quarto d’ora dalla fine, risultando decisivo con il suo primo gol nel massimo campionato inglese, coinciso con il 3-2 finale. Nel weekend, parte nuovamente dalla panchina, giocando il secondo tempo del match vinto contro il Crystal Palace, offrendo nel complesso una prova sufficiente, senza infamia e senza lode.

VERRATTI E SIRIGU – Secondo pareggio consecutivo in Ligue 1 per gli azzurri d’oltralpe, che si fermano al ‘Parco dei Principi’ contro il Caen, dopo essere stati in vantaggio per 2-0 fino al 90’. Prestazioni comunque positive per l’accoppiata italiana: Sirigu sfodera subito una parata delle sue in seguito ad una distrazione di Rabiot nel primo tempo, poi rimane inattivo nel secondo, fino ai gol ospiti sui quali non può nulla. Primo tempo da sogno, costellato da sprazzi di gran classe in mezzo al campo e anche un bel po’ di agonismo per Marco Verratti, che amministra nella ripresa, salvo cadere nel finale con i compagni sotto i colpi del Caen. PSG ancora secondo a -2 dalla testa occupata dal Lione.

RAGGI – KO per infortunio, il suo Monaco, non gioca comunque causa partita rinviata.

BORINI Come sempre ai margini della rosa del Liverpool bazzica tra panchina e tribuna i due match vinti dai ‘Reds’.

CRISTANTE – Altro giro, altro emarginato: rimane in tribuna per l’ennesima volta a guardare i compagni trionfare 3-0 tra le mura amiche contro il Vitoria Setubal.

DONATI – Torna disponibile dopo l’infortunio, ma resta in panchina nella pirotecnica sconfitta del Bayer Leverkusen contro il Wolfsburg per 4-5. ‘Aspirine’ in sesta posizione ed a -2 dalla zona Champions.

CALDIROLA – Il Werder Brema colleziona la quinta vittoria di fila, mentre Luca Caldirola continua il suo processo di involuzione, che lo fa finire per l’ennesima volta in panchina. Poca fiducia nel ragazzo ex Inter, che aspetta con ansia l’occasione per il rilancio.

PIOVACCARI – Giocherà il posticipo di Liga tra Eibar ed Elche.

CRISCITO – Campionato fermo.

GIACCHERINI – Neanche in panchina nella sconfitta di campionato del Sunderland contro il QPR.

ALTRI – Esordio con goal e due assist nella Premiership scozzese per Raffaele De Vita, con la maglia del Ross Country, nella vittoria contro il Motherwell per 3-2. Ci trasferiamo ora nelle terza serie tedesca, dove l’esterno italiano, Marco Calamita, ha realizzato la rete del pareggio per il suo Stoccarda Kickers all’ultimo minuto, nel match terminato 1-1 in casa del Chemnitzer. Entra per la seconda volta nella nostra rassegna, anche Stefano Napoleoni, che piazza la zampata del definitivo 4-0 casalingo per il suo Atromitos nel prestigioso match di campionato contro il PAOK Salonicco.

SHARE