SHARE

lazaar

Il terzino sinistro marocchino Achraf Lazaar è stata una delle scommesse vinte dalla dirigenza rosanero nell’ultimo anno. Dalle parti della favorita non si fa altro che parlare dei vari Dybala, Vazquez, Belotti…e non potrebbe essere altrimenti visto che sono gli uomini dai tanti gol pesanti che stanno tenendo in alto i siciliani nella stagione del loro ritorno in Serie A. Ma Lazaar rappresenta un acquisto di grande prospettiva.

IL PERCORSO – Lazaar ha iniziato la propria carriera come esterno sinistro offensivo, venendo poi man mano arretrato fino al ruolo di terzino. Gli esordi del ragazzo, nato a Casablanca il 22 gennaio 1992, avvengono nel Raja, una delle compagini più forte del Marocco. Nel 2003 approda in Italia al Varesina Calcio dove resta per 6 anni prima del passaggio al più quotato Varese. Dal 2009 al 2012 Lazaar resta nelle giovanili della compagine lombarda, con cui sotto la guida di Devis Mangia (tra l’altro ex allenatore proprio del Palermo) disputa la finale del Torneo di Viareggio. Arriva poi il passaggio in prima squadra dove disputa un bel biennio condito da 37 presenze complessive.

CRESCITA CONTINUA – Poco più di un anno fa il Palermo, attratto dalle buone prestazioni di Lazaar, lo acquista per mezzo milione di euro nel mercato invernale 2014 e lo riscatta senza pensarci su due volte nel luglio successivo. Nel frattempo il ragazzo comincia ad essere convocato nella nazionale marocchina con la quale conta fin qui 3 presenze. Il 21 settembre 2014 arriva l’esordio in Serie A in Palermo-Inter, il 14 febbraio c’è invece il primo gol nel match interno vinto per 3-1 sul Napoli: Lazaar al minuto 14 avanza a centrocampo e scarica un sinistro dai 40 metri senza troppe pretese..il tiro però buca le mani del portiere partenopeo Rafael e sorprendentemente entra in porta per la prima rete del laterale maghrebino nel calcio italiano ed in carriera.

 

ACHRAF LAZAAR SEGNA IN PALERMO-NAPOLI 3-1 (2014/2015)
https://vine.co/v/OPtB7dTIOM3

SHARE