SHARE

neto-fiorentina

Europa League prossima ai sedicesimi di finale, in casa viola ci potrebbe essere il ritorno dall’inizio di Norberto Neto, estremo difensore brasiliano estromesso dalla formazione titolare in questo inizio di 2015 in seguito alla rottura con la società dei Della Valle dopo la rinuncia a rinnovare il proprio contratto in scadenza a giugno.

NETO PER TATARUSANU Il nuovo padrone della porta viola, Ciprian Tătărușanu, che molto bene ha figurato finora con la casacca gigliata, non ha preso parte all’allenamento di oggi, bloccato da alcuni problemi alla schiena. Vincenzo Montella, onde evitare di ritrovarsi impreparato, ha messo in preallarme, e provato a lungo, proprio Neto in ottica Europa League al fine di preservare l’estremo difensore romeno che comunque ha ancora molte chance di partire titolare contro gli Spurs. 

Nel caso in cui Tatarusanu non riuscisse ad essere del match sarà Neto a difendere i pali gigliati a White Hart Lane, impossibile di fatto schierare l’attuale secondo portiere, Rosati, il portiere ex Napoli arrivato in Fiorentina sul gong della finestra di calciomercato invernale non è stato inserito nella lista UEFA. Singolare poi notare come per Norberto Neto questa occasione coinciderebbe con l’esordio in Europa League nella stagione 2014/15, fino ad ora, ovvero per quanto riguarda il girone di qualificazione, il titolare di coppa è stato infatti Tatarusanu.

 

Stefano Mastini