SHARE

morata

L’uomo del momento in casa Juventus è sicuramente Alvaro Morata, centravanti prelevato in estate dal Real Madrid e ora titolare nell’attacco bianconero dopo aver scalzato il connazionale Llorente nelle gerarchie di Allegri. I gol siglati dall’attaccante iberico nelle ultime giornate testimoniano uno stato di forma in evidente crescita, proprio nel momento clou della stagione. Intervistato a Radio Cadena Cope, lo spagnolo ha detto la sua su diversi temi, mostrandosi piuttosto coinvolto nel progetto-Juve. Questo il pensiero del puntero bianconero.

“Juve-Real in Champions? Spero che i miei ex compagni vincano tutto in Spagna, però se li incontriamo in Champions voglio che passi la Juve. D’altronde ho un contratto con la Juventus, sono felice qui e non riesco a pensare ad altro che non sia bianco e nero. Pensare ad altro non mi interessa e non fa per me. Pogba si trasferirà proprio a Madrid? A dire la verità non affrontiamo mai questi discorsi, più che altro parliamo di amici che abbiamo in comune che di altre cose. Parliamo delle categorie minori in Spagna e Francia…Paul è un crack come persona e come giocatore non ha limiti, il suo futuro sarà fantastico”. L’attaccante madrileno ammette poi di puntare alla maglia della nazionale. “Sto lavorando per cercare di andare in nazionale, è il mio obiettivo. Ogni volta che mi chiamano in qualsiasi categoria è qualcosa di speciale. Non c’è niente di più bello”, confida l’ex Real, a cui poi viene chiesto di campioni come Buffon e Pirlo. “Tutte le tifoserie delle grandi squadre sono esigenti, ma qui i tifosi sono incredibili. Non ho mai visto fischiare Buffon o Pirlo, qui è praticamente impossibile”.

SHARE