SHARE

Raiola

Le parole di Arrigo Sacchi hanno fatto alzare un polverone.

Le dichiarazioni dell’ex allenatore del Milan e della Nazionale italiana a margine del “Premio Maestrelli” sono state considerate fuori luogo: “Non sono certo razzista e la mia storia di allenatore lo dimostra, ma a guardare il torneo di Viareggio mi viene da dire che ci sono troppi giocatori di colore, anche nelle squadre Primavera. L’Italia non ha dignità, non ha orgoglio: non è possibile vedere squadre con 15 stranieri”. Poi la precisazione: “Sono stato travisato, figuratevi se io sono razzista. Ho solo detto che ho visto una partita con una squadra che schierava 4 ragazzi di colore. Volevo solo sottolineare che stiamo perdendo l’orgoglio e l’identità nazionale”.

Pronta la risposta, senza troppi giri di parola, di Mino Raiola, procuratore tra gli altri di Pogba e Balotelli: “Nel mondo non ci sono stranieri solo persone. Sport deve essere aperto per tutti gioca il migliore. Calcio Italiano nella m… per questa idea. Nel calcio italiano troppa gente ignorante al potere, così siamo nella m… Mi vergogno di essere italiano quando sento le parole di Sacchi. Bella figura. Forza tutti forza ragazzi di colore nero bianco giallo rosso e tutti altri colori. Una terra, un genere umano”.

raiola

 

 

SHARE