SHARE
de zerbi

de zerbi

Il Foggia vola sempre più in alto.

La squadra di Roberto De Zerbi, ex attaccante del Napoli, sta entusiasmando tutti nel girone C di Lega Pro trovandosi a soli due punti dal quarto posto. Venerdì sera ci sarà una delle tante partite decisive che vedrà il Foggia affrontare la seconda della classe, la Salernitana. L’attuale allenatore della squadra pugliese è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Maidirecalcio.com, parlando tra le tante cose anche di Vincenzino Sarno, uno dei più promettenti giocatori del panorama del calcio italiano, pagato dal Torino all’età di 11 anni circa 120 milioni di lire, rilanciatosi sotto la guida del tecnico bresciano. Ecco l’intervista completa:

FOGGIA“All’inizio del campionato speravo di lottare per le zone alte della classifica, ma possiamo fare ancora molto di più. Finora abbiamo fatto bene, ma abbiamo lasciato per strada tanti punti e dobbiamo andarceli a riprendere. Non ci accontentiamo”

MODULO“Cerco di imparare e “rubare” un po’ da tutti e, dopo, chiaramente lo faccio anche con le mie idee. Zeman e gli altri allenatori sono delle icone del calcio italiano”

SARNO –  “E’ un giocatore molto forte. Ha ancora grandissimi margini di miglioramento: ancora non ha fatto vedere il suo potenziale in maniera completa. Quando lo farà, andrà in categorie più importanti che più  si addicono alle sue qualità. In passato ha vissuto tante pressioni, più di quelle che avrebbe dovuto avere. E’ un bravo ragazzo e un giocatore forte, sicuramente sa in quale aspetto deve migliorare. Anche perché di talenti puri, come Sarno, ce ne sono pochi”.

BENEVENTO O SALERNITANA“Sono due squadre simili ed entrambe fortissime. Fino all’ultima giornata si contenderanno la vittoria del campionato”.

LA SQUADRA CHE TEME DI PIU’“Ci sono tante formazioni coinvolte per la zona play-off: ci sono ancora tante partite per poter giudicare. Ci sono alcune squadre costruite per vincerli. Un posto verrà occupato da una tra Salernitana e Benevento e considerando che ci sono tre più una (dipende anche dagli altri gironi), non è facile. Noi ci puntiamo molto e ci crediamo: anche il campo ha detto che ce la siamo giocata alla grande con tutte”.

SQUADRA RIVELAZIONE“La Vigor Lamezia. Si trova a 31 punti ed è quasi salva: è una buona squadra con tantissimi giocatori validi”.

MIGLIOR GIOCATORE“Un giocatore che mi ha impressionato più di tutti è stato Roberto Floriano, quando abbiamo affrontato il Barletta. Ora il calciatore si è trasferito al Pisa”.

LOTITO – “Io penso ad allenare, però dico solo che il bello del calcio è che il verdetto lo dà sempre il campo, o meglio, dovrebbe darlo sempre il campo. Il Cesena che blocca la Juve, questo è il bello del calcio. L’Empoli è una delle squadre che gioca il miglior calcio in Serie A: il campo è il giudice supremo”.

SHARE