SHARE

Manenti

Parma ormai sul filo del rasoio: dopo gli eventi di ieri, i calciatori hanno comunque scelto di concedere qualche altro giorno di tempo alla nuova proprietà, in attesa dei soldi necessari al pagamento degli stipendi.

Il neo proprietario Manenti, proprio in mattinata, ha chiarito ulteriormente la situazione: “Novità? Stiamo lavorando. Quando arriveranno i soldi? Ieri e oggi abbiamo verificato, quindi arriveranno tra oggi e domani. La penalizzazione non è un problema. Il problema è andare avanti con l’operatività”. A spronare Manenti per i soldi al Parma è anche Fiorenzo Alborghetti, manager di riferimento del club ducale in questo momento storico: “Tempistica? Non vi posso rispondere, ne so quanto voi. Non sono il braccio destro di Manenti. Mi è stato assegnato un compito qui a Parma e l’ho svolto. Restare? Mai dire mai”.

Nel pomeriggio poi lo stesso Manenti è intervenuto ai microfoni di Radio Parma, dove ha confermato che i primi pagamenti sono già partiti, anche se ancora non arrivati ufficialmente a destinazione: “Ho sempre detto che ci sono tempi tecnici che dovevano essere rispettati. Contavamo di chiudere la situazione entro lunedì, adesso stiamo lavorando per chiudere la diligence dal punto di vista legale e fiscale. Ripeto, lunedì sono stati impostati i pagamenti, segno che qualcosa è stato già svolto. L’unico problema è rappresentato dall’udienza fissata dalla Procura, della cosa ho avvisato i miei legali e vedremo come affontarla. Alle mie spalle c’è gente che vuole investire nel territorio italiano, di volta in volta comunicherò di chi si tratta”

Vedremo se, finalmente, l’incubo di tutti gli addetti ai lavori del Parma potrà trovare una fine in questi due giorni, con il pagamento dei tanto sospirati stipendi.

SHARE