SHARE

mascara-e-spinesi

Attraverso i microfoni di Sky Sport, l’ex attaccante del Catania Giuseppe Mascara è tornato sulla sua esperienza etnea: “Ho giocato a Napoli, ma nemmeno Cavani e Lavezzi segnavano come Spinesi. In area era micidiale, segnava in qualsiasi modo. Il gol al Palermo dalla distanza? Ho giocato anche in rosanero nei miei primi anni di carriera. Per quanto riguarda il gol, non ho pensato se calciare o meno. L’ho fatto e basta, per fortuna è andata bene. In campo pensavo solo a divertirmi, a Catania sono stato benissimo. Perché sono andato via dagli Emirati Arabi? La famiglia viene prima di tutto, la scelta di tornare in Italia è stata facile”.

Lo stesso Gionatha Spinesi ha ricordato la sua esperienza in Sicilia: “A Catania mi sono trovato benissimo, è stata la mia grande squadra. Mi ha regalato grandi emozioni. Perché ho smesso? E’ stata una scelta facile. Semplicemente mi ero stancato delle trasferte, dei viaggi. Io amo stare in famiglia. Dopo il mio ritiro ho aperto con successo una mia azienda di caffè chiamata Caffè Spinesi, mi diverto molto”.

Nel 2005 si trasferì al Catania seguendo il suo ex allenatore all’Arezzo Pasquale Marino. Nella stagione 2005-06 fu tra i protagonisti della cavalcata dei Rossoazzurri verso la conquista della Serie A con un bottino personale di 23 reti. Conquistata la Serie A, si rese ancora una volta protagonista con i suoi 17 gol. Nella stagione 2008-09 giocò sporadicamente a causa di un infortunio al ginocchio che lo costrinse a restare fuori dai campi per diversi mesi. Alla penultima giornata del campionato, nell’occasione dello scontro casalingo tra Catania e Napoli (3-1), il bomber pisano, secondo miglior marcatore nella storia del Catania, si congedò dalla propria tifoseria dopo due stagioni sfortunate, realizzando un giro di campo durante l’intervallo della partita insieme ai compagni Albano Bizzarri e Davide Baiocco, anch’essi partenti. Durante la stagione 2009/2010 venne corteggiato da diversi club di Serie B e Lega Pro, tra i quali Salernitana, Gallipoli e Cosenza. Il 28 ottobre però Spinesi annunciò la sua decisione di smettere con il calcio professionistico per ragioni personali.

SHARE