SHARE

kenedy

Il Sudamericano 2015 sub20 si è concluso con la vittoria dell’Argentina, questa competizione ha offerto interessanti spunti tecnici e ha messo in mostra nuovi potenziali campioni, a tal proposito in esclusiva ai microfoni di maidirecalcio.com è intervenuto Sabatino Durante, agente Fifa ed esperto di calcio sudamericano, ecco quanto emerso

Giovanni Simeone, capocannoniere e figlio del Cholo, è pronto per giocare in Europa, e secondo lei ha il potenziale per diventare un top player?
Giovanni Simeone, che considero un grande opportunista. sicuramente ha il potenziale per diventare un buon centravanti, però non mi sembra che abbia la stimmate del craque.

Oltre Simeone, nel River e nell’Argentina under 20, si sta mettendo in mostra Batalla, punterebbe su questo giocatore? 
Batalla dell’Argentina è un buon portiere, credo che comunque il miglior giocatore del torneo sia stato Gaston Guruceaga dell’Uruguay.

Caju, Auro(Brasile) e Cotugno(Uruguay) possono diventare in futuro degli ottimi terzini?
Tra questi terzini credo che quello che per me può diventare un professionista di un certo spessore è Caju: ha fisico, spinge e non è malissimo anche in fase difensiva

Nonostante le valutazioni folli dei club brasiliani per i propri giocatori, la squadra verdeoro ha fallito l’appuntamento. Quali sono state le cause di questa debacle?
Credo che il Brasile sia un’accozzaglia di individualità, purtroppo non parliamo di una squadra coesa. Alcuni calciatori hanno indubbiamente talento ma spesso si perdono a volte dietro a banalità, facendo giocate superflue senza focalizzarsi sullo scopo di una partita, di un torneo. Un po’ come il grande Brasile del 1982, pieno di fuoriclasse o presunti tali che però hanno vinto poco o nulla. Ho avuto alcune discussioni (scherzosamente ma non molto) con alcuni operatori di mercato italiani presenti in Uruguay per il sudamericano, infatti io ero convinto che la Colombia avrebbe surclassato il Brasile e dopo il 3 a 0 dei cafeteros nessuno ha fiatato.

Alcuni anni fa, lei fece il nome di Thalles (Vasco) non crede che è stato uno dei migliori della selezione carioca nonostante in attacco c’erano nomi maggiormente pubblicizzati come Gabriel del Santos che non è stato all’altezza del torneo?
Thalles non è un fenomeno ma è un “giocatore”, è un centravanti che ha fisico, fa sponda e soprattutto gol. Gabriel ha talento ma nel momento giusto fa sempre la cosa sbagliata attualmente non è ancora pronto per il grandi palcoscenici.

Kenedy e Gerson sono giocatori su cui investire nonostante le richieste assurde del Fluminense?
Gerson ha un talento immenso, ma Kenedy è più giocatore. In prospettiva entrambi possono diventare dei calciatori di primissimo livello. Io follie non le farei, ma nonostante Gerson abbia le potenzialità del craque, io punterei maggiormente su Kenedy, che forse ha meno talento ma possiede maggiori attributi agonistici.

Cevallos è stato il goleador dell’Ecuador, reputa una scelta giusta quella della Juventus di non puntare su questo trequartista?
Io non lo avrei mai preso in realtà… Condivido appieno la scelta della Juventus.

SHARE