SHARE

lucarelli

Ennesima giornata turbolenta a Parma. Dopo gli eventi di ieri raccontati da MDC (clicca qui per leggere) questa mattina il capitano dei ducali, Alessandro Lucarelli, al suo arrivo a Collecchio ha parlato alla stampa presente: “Ieri abbiamo parlato con il Presidente, ci ha spiegato che il problema è fare arrivare i soldi. Ci ha detto che ci sono, ma ormai la pazienza la stiamo perdendo. E’ arrivato il momento dei fatti anche perché abbiamo dato una scadenza precisa. Adesso dobbiamo muoverci da squadra. La presenza della FIGC? Mi viene da ridere, perché si è parlato di partita a rischio con l’Udinese e ora c’è da capire se tengono al Parma o solo alla regolarità del campionato. Ora ci parliamo, vediamo che dicono. Abbiamo superato il limite, sembra che qualcuno si sia svegliato però…”.

Intanto ieri il sindaco di Parma Federico Pizzarotti è stato a colloquio negli uffici della Lega Calcio a Milano. Non è stato reso noto il motivo dell’incontro ma è logico ma in caso di fallimento, il titolo sportivo passa nelle mani del primo cittadino, che può poi cederlo a un eventuale acquirente.
Sempre ieri il presidente dell’Assocalciatori, Damiano Tommasi, ha incontrato i calciatori del Parma a Collecchio. All’uscita dal centro, Tommasi ha dichiarato: “Eravamo di passaggio e ci siamo fermati a salutare la squadra e vedere la situazione dopo aver letto i giornali di oggi. Qual è la situazione? I giocatori sono in attesa dell’arrivo del presidente, non so se avranno novità dopo l’arrivo di Manenti. Noi siamo in contatto costante, c’è un rapporto con la società e speriamo di vedere segnali concreti. Se tornerò a breve? Spero di no, ma è probabile. Le promesse che erano state fatte per questi due giorni non sono state mantenute. Nello specifico non so quale sia il problema, siamo a giovedì e la situazione è identica a quella di martedì”.

SHARE