SHARE

mee

Chelsea-Burnley finisce incredibilmente con un pareggio per 1-1. Dominio totale dei Blues tanto nel primo tempo, sigillato dal vantaggio di Ivanovi su un’invenzione di Hazard, che nella ripresa. Tutto cambia al ’70: Matic viene espulso per aver reagito ad un fallaccio non punito di Barnes e, in dieci contro undici, il Burnley trova il pari con Mee. Proteste Blues anche per un rigore negato nella prima frazione di gioco e apparso netto. Mourinho deve però interrogarsi: nella ripresa oltre al dominio quasi nessun tiro in porta.
IVANOVIC LA SBLOCCA SU INVITO DI HAZARD Tutta la differenza tecnica che sussiste tra Chelsea e Burnley vien fuori fin dai primi minuti di gioco, soprattutto sull’out di destra dove la catena di montaggio Ivanoic-Cuadrado macina il campo a suon di galoppate, mettendo in costante difficoltà un Burnley generoso ma quasi mai pericoloso. Già al 5′ la prima occasione per i padroni di casa con Cuadrado che raccoglie a centro area un bel cross di Felipe Luis dalla sinistra; il suo colpo di testa, piuttosto morbido, viene però accompagnato in corner da Heaton con qualche grattacapo di troppo.Il Burnley, nei rari momenti di pausa dei Blues, prova a farsi vedere oltre la trequarti ma, a parte un buon tentativo di Barnes, Courtois non viene quasi mai chiamato in causa. Al 14′ il Chelsea legittima il predominio territoriale: Hazard parte dalla destra e dopo finta e controfinta mette dentro un pallone che Ivanovic deve solo toccare in rete per l’1-0 Chelsea.
Segnato il vantaggio i ragazzi di Mourinho non accennano a diminuire la pressione ma, allo scadere del 45 minuti, il punteggio non cambia; da segnalare le proteste dei Blues alla mezz’ora per un mani di Kightly sull’ennesima conclusione a rete di Ivanovic. L’arbitro Atkinson fa proseguire il gioco ma, dal replay, si nota come nell’occasione vi fossero gli estremi per decretare il penalty a favore del Chelsea.

ROSSO MATIC, MEE PAREGGIA La ripresa rincomincia con lo stesso copione della prima frazione; il Chelsea fa la partita ed il Burnley si rintana nella propria metà campo provando a mettere il naso fuori nei pochi break dei Blues. I ragazzi di Mourinho, nonostante lo straripante dominio territoriale, non riescono però a segnare la rete della tranquillità e la partita si trascina senza particolari emozioni sino al 70′, minuto nel quale Matic si vede sventolare in faccia il cartellino rosso per uno spintone di reazione rifilato a Barnes dopo che questi era entrato col piede a martello sulla tibia del serbo pochi secondi prima. Atkinson, nell’occasione, probabilmente non si rende conto della pericolosità dell’intervento dell’inglese, a testimonianza di ciò il fatto che Barnes non venga neanche ammonito dal direttore di gara. In dieci contro undici il Burnley si butta in avanti e tra il minuto 80 ed l’81 fa prima le prove generali e poi trova la rete del pari: nella prima occasione Barnes appena dentro l’area calcia a botta sicura ma Courtois è bravissimo a respingere; sull’angolo seguente Mee, appostato sul secondo palo, è libero di colpire a rete e segnare l’incredibile 1-1. Nel finale Mourinho butta nella mischia anche Drogba ma il risultato non cambia.

TABELLINI, PAGELLE E VIDEO DEI GOAL

Chelsea (4-2-3-1) Courtois 6.5; Ivanovic 7, Terry 6, Zouma 6, Felipe Luis 6.5 (86′ Drogbas.v.); Fabregas 6, Matic 6; Cuadrado 6.5 (63′ Willian 5.5), Oscar 5.5 (72′ Ramires 6), Hazard 7; Diego Costa 5.5. All.: J. Mourinho.

Burnley (4-4-1-1) Heaton 5.5; Trippier 5.5, Keane 5.5, Shackell5.5 , Mee 6.5; Boyd 6, Arfield 6, Jones 5.5, Knightly 6 (79′ Vokes); Barnes 6; Ings 5.5. All.: S. Dyche

Reti: 14′ Ivanovic (C).

Ammoniti: Boyd (B), Knightly (B), Ivanovic (C).

Espulsi: Matic (C).

La rete di Ivanovic. Ma che spettacolo Hazard

https://vine.co/v/OQqeiJ9bPun

Mee per l’1-1 del Burnley

https://vine.co/v/OQqQFpnmu70

SHARE