SHARE

PescaraCatania

 

All’Adriatico il Pescara vince 1-0 in dieci uomini contro il Catania. Siciliani che rimangono al terzultimo posto dopo la cocente sconfitta di oggi. La compagine di Marcolin getta al vento la superiorità numerica, mentre gli abruzzesi con il cuore riescono a portare a casa tre punti fondamentali.

Il primo tempo di Pescara-Catania vede le due squadre faticare tremendamente a creare gioco, evidenziando delle carenze in mezzo al campo. I due centrocampi pensano ad azzuffarsi in mezzo al campo tralasciando la costruzione. Il Pescara si affida ai solisti come Politano, che al 20′ prova a sorprendere Gillet con un sinistro che il belga disinnesca senza problemi. Il Catania fatica a trovare le due punte di peso in mezzo all’area, che si sbracciano senza trovare mai il guizzo giusto. Al 41′ episodio potenzialmente decisivo: c’è da segnalare l’espulsione di Pasquato, che nel giro di un minuto commette un fallo e poi reagisce causando il secondo giallo.

La seconda frazione si dimostra un pizzico più divertente, con le due compagini che attaccano alla ricerca del gol del vantaggio. Al 72′ ci prova Coppola da fuori area, ma la conclusione termina alta. Ci provano anche i padroni di casa, con una discesa sulla sinistra, la palla va a Bjarnason che in corsa spara sulla traversa. Risposta del Catania con il rasoterra di Rosina che termina di poco a lato. Il risultato rimane invariato fino al 93′, quando Sansovini pesca dal cilindro un vero e proprio jolly, segnando da trenta metri e facendo esplodere l’Adriatico. Pescara-Catania termina dunque 1-0: abruzzesi ad un passo dalla zona playoff, etnei invischiati sempre di più nella lotta per non retrocedere.

 

TABELLINO

FORMAZIONI
PESCARA (4-4-2): 
Fiorillo; Zampano, Salamon, Zuparic, Rossi; Politano (31′ st Gessa), Selasi (37′ st Brugman), Memushaj, Bjarnason; Pasquato, Melchiorri (30′ st Sansovini). A disposizione: Aldegani, Boldor, Caprari, Luciano Andres, Pettinari, Paolucci. Allenatore: Marco Baroni.

CATANIA (4-3-1-2):  Gillet; Belmonte, Schiavi, Ceccarelli, Mazzotta; Sciaudone (9′ st Castro), Rinaudo, Coppola; Rosina; Calaiò (40′ st Barisic), Maniero (23′ st Martinho). A disposizione: Terracciano, Escalante Gonzalo, Sauro, Chrapek, Capuano, Odjer. Allenatore: Dario Marcolin.

Arbitro: Pairetto di Nichelino

Assistenti: Segna di Schio e Marinelli di Jesi

IV° Ufficiale: Ripa di Nocera Inferiore

Reti: 48′ st Sansovini

Ammoniti: Selasi, Pasquato, Politano, Maniero, Memushaj

Espulso al 42′ pt Pasquato per proteste

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 6 minuti nella ripresa.

 

SHARE