SHARE

benzema

Per diventare grandi campioni non serve solo la tecnica o la tattica, ma servono soprattutto grande spirito di sacrificio e un’immensa dedizione al lavoro.

L’attaccante francese del Real Madrid, Karim Benzema, racconta un episodio che lo vidi protagonista qualche tempo fa: non poteva credere ai suoi occhi. Ecco le sue dichiarazioni:  “Il Real Madrid inizia l’allenamento alle ore 10.30 e termina alle 12. Solitamente arrivavo alle 10.25 e avevo solo cinque minuti per essere pronto. Un giorno, quando finì l’allenamento e tutti andarono via, io andai a fare la doccia. Quando uscii, vidi che Cristiano Ronaldo stava continuando ad allenarsi e gli chiesi perché continuava a farlo. Mi rispose che ogni giorno faceva allenamento extra. Da quel giorno, mi alleno alle 9.30, incontro Cristiano per il riscaldamento e poi ci alleniamo con la squadra e dopo continuiamo a lavorare in palestra fino alle ore 13”.

Tutti reputano Cristiano Ronaldo un campione per quello che dimostra in campo ogni domenica. Ma pochi sanno che dietro alla potenza del portoghese, c’è grande sacrificio quotidiano e un’immensa voglia di migliorarsi. Non gli basta l’allenamento con la squadra, il portoghese vuole continuare a migliorare nei dettagli. Inoltre, sembrerebbe che Cr7 continui ad allenarsi anche a casa durante il suo tempo libero per non lasciare nulla al caso. Anche Benzema è cambiato da quel giorno: per diventare grandi, bisogna sudare tanto.

SHARE