SHARE
Pallotta Milan

Pallotta

La Roma di Rudi Garcia non attraversa di certo un buon momento di forma, complici i sei pareggi nelle ultime 8 gare di campionato che hanno allontanato i giallorossi dalla vetta occupata dalla Juventus. Il presidente romanista, James Pallotta, però non fa drammi ed analizza, a margine di un evento milanese dove ha partecipato ad una power breakfast con AmCham, la situazione attuale: “Abbiamo perso partite? No. E allora qual è il problema? Il problema c’è solo per i media – aggiunge scherzando -, sono loro a crearlo. I tifosi non mi dicono queste stupidaggini… A vedere un problema sono pochi supporter che forse tifosi non lo sono neanche. La maggior parte delle persone non la pensa così. Ne ho incontrare trenta a Milano e per loro era tutto a posto. La squadra ci sta provando, è solo un momento. Siamo ancora secondi in classifica”.

SCUDETTO – Il numero uno giallorosso ha poi proseguito parlando di Rudi Garcia e dello scudetto: “Si, ogni anno l’obiettivo è vincere il titolo. Ma non vedo quale sia il problema. Qualche volta lo puoi vincere qualche volta no. Garcia uomo giusto? Perché no? Pensate che l’anno scorso Rudi era per tutti un dio è adesso per tutti è diventato un diavolo? Non penso sia così, è solo un periodo e ci sono stati tanti pareggi. Ma torneremo a vincere”.

INCIVILTA’ – Chiusura dedicata ai tragici fatti accaduti alla vigilia di Roma-Feyenoord della scorsa settimana: “È stato disgustoso. È imbarazzante. Spero che i tifosi della Roma non facciano altrettanto. Dobbiamo dimostrare come i nostri siano civili. Andare a Rotterdam per cercare vendetta è stupido. Quello che hanno fatto per una partita è ridicolo. Devono pagare i danni. Non hanno dimostrato civiltà. Non tutti, ma un gruppo che ha danneggiato le antichità di Roma, si sono comportati da imbecilli. I nostri tifosi sono migliori, non sono preoccupato”.

SHARE