SHARE

Orton

Dopo Fastlane inizia ufficialmente la Road to Wrestlemania: il Raw di ieri è stata una tappa fondamentale per il percorso dei lottatori all’appuntamento più importante di tutti. Andiamo dunque a vedere quanto avvenuto tramite il nostro Raw report!

 

Raw si apre con l’ingresso di Randy Orton, che ritorna nello show rosso dopo mesi di assenza. Orton spiega subito di voler mettere in chiaro le cose con Rollins, ma prevedibilmente a raggiungerlo sul ring ci pensano Triple H, Stephanie McMahon, Kane e Big Show. Orton viene invitato dalla figlia del Chairman ad un confronto d’affari nel backstage. Dopo averci pensato attentamente, l’ex Legend Killer accetta.

– Dolph Ziggler batte Intercontinental Champion Bad News Barrett, via pin. Chiusura di Ziggler con la Zig Zag. Al tavolo di commento era presente R Truth, che ha richiesto una shot al titolo dopo la vittoria di un paio di settimane fa contro il campione. A fine match entra sul ring anche Dean Ambrose, con la cintura di Barrett. L’ex Shield ha un mini confronto con Ziggler, parso interessato alla cintura, e se ne va via urtandolo. Che ci siano i presupposti per un Fatal 4 Way a Wrestlemania?

– L’Authority e Randy Orton sono nel backstage: Rollins parte con alcune accuse nei confronti di Orton, ma la McMahon afferma di volere Randy dalla loro parte e chiede all’Apex Predator se sia disposto a perdonare Rollins per le sue azioni precedenti. Orton sembra ben disposto e stringe la mano a Rollins, dopodiché Stephanie sancisce il main event della serata: Orton e Rollins affronteranno Roman Reigns e Daniel Bryan in un tag team match.

– Prime Time Players battono The Ascension, via pin. Prima sconfitta (abbastanza inattesa) nel main roster per l’ex tag team di NXT, che a fine match infligge a Darren Young una Fall Of Men.

– Roman Reigns è sul ring per parlare della sua vittoria a Fastlane. Ad interromperlo arriva il suo ex sfidante Daniel Bryan: l’ex campione afferma di non essere un sostenitore di Reigns ma di aver apprezzato l’impegno messo nel match contro di lui. Bryan stringe quindi la mano a Reigns, augurandogli di battere Lesnar. Al suo posto interviene Paul Heyman: anch’egli mostra il suo rispetto a Reigns stringendogli la mano, affermando però che a Wrestlemania verrà ugualmente sconfitto. Reigns ribatte dicendo che farà di tutto per sovvertire i pronostici e conquistare il titolo.

– WWE Tag Team Championship match: The Usos battono Tyson Kidd e Cesaro, via dq. Il canadese e lo svizzero, dunque, restano campioni. A causare la squalifica in questo rematch titolato è Natalya che, dopo una discussione con Naomi, evita a Jimmy Uso l’esecuzione dello Splash sul marito.

-Segmento backstage tra The Miz e Mizdow: quest’ultimo spiega di essere riuscito ad ottenere una parte in una pubblicità. Miz sembra affatto non gradire ed intima al suo assistente di pulirgli la giacca. Precedentemente, l’ex WWE Champion aveva informato Mizdow della sua partecipazione alla André The Giant Memorial Battle Royal, di cui avremo dunque una seconda edizione.

– Promo di Bray Wyatt: l’ex Husky Harris è vicino ad una bara e afferma che Undertaker è ormai solo un cumulo di ossa e sogni infranti. Wyatt intima poi al Deadman di trovarlo e di non avere paura.

– Jack Swagger batte Stardust, via submission. Stardust cede subito alla Patriot Lock per via della distrazione causata dall’entrata in stage di Goldust.

– John Cena sale sul ring e parla del match contro Rusev della sera precedente. Cena ammette la sconfitta ma dà del codardo al russo per via di alcuni colpi scorretti. Rusev e Lana non tardano a presentarsi sullo stage, deridendo Cena. Il bostoniano chiede un rematch per lo United States Championship a Wrestlemania ma Rusev non acconsente e va via.

– Segmento tra Orton e Rollins in spogliatoio: Orton afferma di non aver dimenticato quanto fatto da Rollins ma che farà ciò che è bene per il business. I due si stringono nuovamente la mano.

– The Bella Twins battono Paige ed Emma, via pin. A fine match Nikki Bella mette KO Paige, legittimando la sua conferma del titolo.

Altra introduzione per la Hall Of Fame: si tratta dei BUSHWACKERS, tag team famoso negli anni ’90.

– Ryback batte Curtis Axel, via pin. Vittoria lampo con combinazione Meathook-Shell Shocked.

– Roman Reigns e Daniel Bryan battono Randy Orton e Seth Rollins, via pin. Orton sembra in controllo del match ma Mr. Money In The Bank si prende un cambio a sorpresa, finendo per subire il Superman Punch di Reigns e il Busaiku Knee Kick di Bryan (che precentemente aveva “rubato” anch’egli il tag a Reigns). A fine match Orton, nervosissimo, atterra Noble con un RKO, poi raggiunge Rollins e, sorpresa, lo rialza per poi andarsene sotto lo sguardo attonito dell’Authority.

 

Appuntamento nel weekend per lo SmackDown report!

SHARE