SHARE

garcia

Nella serata di ieri, la Roma di Rudi Garcia ha strappato il pass per gli ottavi di finale di Europa League, battendo con il punteggio di 2-1 a Rotterdam, i padroni di casa del Feyenoord, al termine di una gara infinita, stoppata anche per una ventina di minuti nella ripresa. I giallorossi trascinati dalle reti del solito Ljajic e del redivivo Gervinho, hanno superato gli ostici olandesi, che pure avevano pareggiato ad inizio ripresa, facendo presagire un epilogo oltre i tempi regolamentari. Oggi, però, dopo la battaglia di Rotterdam è stato tempo di sorteggi per le italiane impegnate nella competizione: l’urna di Nyon non è stata benevola con i giallorossi che il 12 e il 19 marzo affronteranno nel derby tutto tricolore la Fiorentina di Vincenzo Montella, già affrontata ben tre volte tra campionato e Coppa Italia, con un bilancio in perfetto equilibrio che vede un pareggio, una vittoria ed una sconfitta. Ha commentato l’esito dei sorteggi, proprio il tecnico giallorosso ai microfoni di RomaRadio, individuando i lati positivi di questo accoppiamento.

I VANTAGGI –Questo sorteggio sembra essere poco europeo, ma ci sono alcuni vantaggi. Innanzitutto conosciamo già bene il nostro avversario, ed inoltre la trasferta da affrontare non sarà affatto lunga. Sarà un vantaggio giocare il match di ritorno nel nostro stadio, ma comunque già ieri abbiamo dimostrato di potercela giocare contro chiunque anche in trasferta”.

Attendiamo dunque la metà di marzo per gustarci un derby, quello tra Fiorentina e Roma in Europa League, che testimonia la ritrovata verve dei club nostrani in ambito europeo.

SHARE