SHARE

malagò

Non usa mezze parole Giovanni Malagò, presidente del CONI, che all’edizione di oggi de “La Gazzetta dello Sport” lancia dure accuse in merito alla regolarità del campionato di Serie A in corso per quanto sta avvenendo con la profonda crisi societaria del Parma.

Il numero uno dello sport italiano tuona: “La regolarità del campionato di Serie A è stata decisamente compromessa con la decisione di non far disputare la partita Genoa-Parma. E’ la seconda settimana di fila che gli emiliani non scenderanno in campo e penso che tutti concordino con la mia visione quando dico che il calcio non esce affatto bene da questa vicenda. Le regole preesistenti non erano aggiornate circa le esigenze di una società calcistica e come sempre avviene in questi casi quando non c’è un controllo adeguato da chi di dovere la situazione diventa irrecuperabile”.

Malagò aggiunge: “Si è creato un vortice che sta risucchiando tutto al Parma, mentre gli altri si sono chiamati fuori. Io torno a ribadire che il CONI purtroppo non può avere voce in capitolo, è il mondo del calcio che deve pensare a risolvere questo pasticcio, ma ribadisco la mia piena solidarietà ai calciatori ed ai dipendenti del Parma che stanno pagando per tutti”.

SHARE