SHARE

franchi

La Fiorentina e l’Amministrazione Comunale del capoluogo toscano si trovano sempre più in sintonia per quanto riguarda la futura realizzazione del nuovo stadio di proprietà del club viola. L’impianto, secondo gli ultimi accordi verbali, sorgerà nell’area Mercafir ed ora i Della Valle hanno un anno di tempo per presentare a Palazzo Vecchio il progetto definitivo. In questo modo vengono saltati a pié pari diversi passaggi burocratici che invece una fase solo provvisoria del piano dei lavori avrebbe comportato.

GROSSO INVESTIMENTO – Secondo il quotidiano “La Nazione”, pur mancando comunicati ufficiali in merito da parte dei soggetti interessati, a quanto pare la Fiorentina avrebbe accettato di fari carico delle spese necessarie per trovare una nuova allocazione ai mercati generali, per un esborso di circa 18 milioni di euro; sommando tale cifra ai costi di realizzazione stimati per lo stadio che sarà, la società gigliata dovrebbe alla fine spendere circa 320 milioni di euro.

PIU’ TEMPO PER FARE BELLE COSE – Elisabetta Meucci, assessore all’Urbanistica del Comune di Firenze, ha dichiarato che comunque ci vorranno almeno tre anni prima dell’inizio della costruzione dello stadio tanto atteso dai tifosi della Viola, cosa che manda in fumo il cronoprogramma originario per il quale invece il 2018 avrebbe rappresentato il compimento del tutto. C’è di buono però che i soggetti interessati avranno tempo anche per parlare delle strutture collaterali al nuovo teatro calcistico della Fiorentina, come ad esempio un centro commerciale a supporto dello stesso e la tanto discussa quanto desiderata cittadella viola.

SHARE