SHARE

 

mario gomez

Mario Gomez, protagonista in settimana del vittorioso match che è valso alla Fiorentina gli ottavi di finale di Europa League a scapito del Tottenham, ha rilasciato una intervista all’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”. Il tedesco parla del sorteggio che porrà di fronte i viola alla Roma in un derby tutto italiano nella competizione continentale oltre che del futuro e di altri argomenti.

TUTTO OK – “Sto bene fisicamente da due mesi ormai – inizia Mario Gomez – ho anche giocato delle buone partite pur non avendo segnato ma tutti parlavano molto male di me. Con una migliore condizione fisica invece anche le reti importanti sono tornare e non avevo dubbi su questo. Salah? E’ un giocatore di grande valori tecnici, lo conoscevo sin da quando giocava al Basilea, se poi mettiamo che lo ha voluto Mourinho significa che è veramente forte. Cuadrado? Anche lui è un campione ma l’egiziano ce lo ha già fatto dimenticare”.

VIENI AVANTI ROMA – Sul sorteggio in Europa League: “Va bene incontrare la Roma, poi tra noi e loro magari sono proprio i giallorossi ad essere più preoccupati pur essendo fortissimi. Anche il Tottenham però era assai competitivo ma noi lo abbiamo eliminato, se vogliamo vincere dobbiamo scontrarci contro le più forti. Contro l’Inter domani non sarà facile perché loro sono più motivati da quando c’è Mancini e vengono anche da una striscia di risultati utili consecutivi. Incontrerò il mio amico Podolski, non sta vivendo un gran periodo ma è normale quando cambi paese da poco”.

SOLO IL VIOLA – Mario Gomez parla di Babacar e delle voci di mercato: “Lui è fortissimo, il futuro dovrà sceglierselo da solo ma farà comunque una carriera luminosa. Per quanto mi riguarda non ho mai pensato che la mia storia con la Fiorentina potesse chiudersi, qualcuno mi ha accostato alla Roma ma io voglio dimostrare a tutta Firenze cosa sono capace di fare sin da quando ho scelto la maglia viola con convinzione e quando ero al Bayern Monaco qualcosa mi disse di venire qui”.

ORA VIENE IL BELLO – Per finire Mario Gomez si concentra sugli obiettivi stagionali: La Fiorentina gioca per vincere, dovremo affrontare la Juventus in Coppa Italia, la Roma in Europa League ed il Napoli per il terzo posto in campionato, ci proveremo per cercare di arrivare il più in alto possibile. Mister Montella ha una rosa ampia e farà giocare tutti a rotazione, lo accetto perché è giusto dosare le energie anche se quando vado in panchina soffro troppo”.

SHARE