SHARE

inter-fiorentina-cronaca2

Tutto pronto per la sfida del Meazza di Milano Inter-Fiorentina, valevole per la 25° giornata del massimo campionato di calcio italiano. Punti pesantissimi quelli in ballo tra viola e nerazzurri, gli uomini di Montella proveranno a sfatare il tabù San Siro, sotto la gestione dell’aeroplanino i gigliati non sono mai riusciti a battere l’Inter a Milano, le recenti buone prove, su tutte la vittoria in Europa League contro il Tottenham potrebbe però aver smosso l’orgoglio della Fiorentina, dimostratasi in crescita in questo inizio 2015. Nerazzurri che in tutta risposta andranno alla ricerca del bersaglio grosso al fine di recuperare punti importanti in ottica europea, cercando così di rimanere agganciati al treno delle migliori. Tanti stravolgimenti dall’inizio, entrambe le formazioni mettono in pratica il proprio turnover, Mancini sceglie infatti Kovacic al posto di Shaqiri confermando tutto il centrocampo in blocco. Montella opta per una linea mediana muscolare composta da Kurtic, Aquilani e Badelj a sostegno del trittico offensivo BabacarDiamantiIlicic. Lo sloveno, rimasto in viola alla fine della finestra di calciomercato invernale avrà quindi una nuova occasione per cercare di convincere i suoi detrattori, tra l’altro in quello stadio, il Meazza, che già l’ha visto protagonista contro i rossoneri. Nota tattica: sarà, praticamente, 4-3-3 a confronto, la gara potrebbe quindi essere risolta dai duelli individuali o dalle scelte dei due mister a match in corso.

CRONACA Buoni ritmi fin dall’inizio, la viola pressa alta l’Inter e i nerazzurri non riescono a costruire gioco. Al 9′ primo squillo del match targato Diamanti, l’ex Bologna ci prova su punizione dal limite, Handanovic si allunga e respinge senza grossi grattacapi. Match combattutissimo a metà campo, molti muscoli in campo con Medel e Kurtic che danno battaglia da una parte e dall’altra. Alla mezz’ora Tomovic si beve mezza fascia sinistra dell’Inter, cross al centro per Kurtic che spara altissimo. Poco dopo ci prova Guarin su sviluppi di calcio d’angolo, il suo tiro teso finisce sul palo esterno. Al 43′ esce Babacar per un problema muscolare, al suo posto il nuovo idolo viola Salah. Prima frazione di gioco che termina di lì a poco, partita “bloccata” con poche azioni degne di note, grande densità a metà campo e gioco tutt’altro che fluido.

SECONDO TEMPO Squadre che rientrano i campo animate da rinnovata vivacità. Al 56′ passa la Fiorentina: bella azione di rimessa dei viola che scendono a sinistra con Pasqual, subito cross tagliato nel mezzo su cui esce Handanovic, la ribattuta è però corta, ci si avventa Salah, stop e subito sinistro in porta, palla in rete. Grande momento per l’egiziano arrivato alla corte di Montella nel calciomercato invernale. Reazione dell’Inter che non si fa attendere: manovra avvolgente al 71′ che porta Icardi al tiro piazzato, il suo destro esce di poco sopra la traversa della porta di Neto. Poco dopo Vidic mette paura staccando di testa su punizione di Shaqiri, Neto blocca sicuro. Qui pro quo viola quando mancano 10 minuti al termine: Vargas entra al posto di Aquilani, a terra però c’è Tomovic che esce in barella, tutte e tre le sostituzioni fatte, Fiorentina che finirà il match in 10 uomini. Dopo appena cinque minuti si ferma anche Savic, in nove a reggere il fortino e 6 i minuti di recupero. Pressione suprema dell’Inter che cerca di arrivare al pareggio cingendo la Fiorentina nella sua metà campo. Al 92′ Neto vola altissimo sulla girata di testa di Guarin. Intervento mostruoso da parte dell’estremo difensore brasiliano. Finale in crescendo dei nerazzurri che però non riescono a mettere a frutto le tante occasioni da gol, la retroguardia viola regge seppur a stento. Termina 0-1, un’impresa della Fiorentina che esce dal campo stremata in nove uomini, punti dal peso d’oro strappati ad una Inter che non è riuscita a dare sfogo alla buona vena di alcuni dei suoi, Shaqiri, Icardi e Guarin su tutti.

Tabellino Inter-Fiorentina

Inter (4-3-1-2):  Handanovic 5,5; Campagnaro 5,5, Vidic 6, Juan Jesus 5,5, Santon 6 (D’Ambrosio sv); Guarin 6,5, Medel 6, Brozovic 5; Kovacic 6; Icardi 5,5, Podolski 5 (Shaqiri 6,5).

Panchina: Carrizo, Andreolli, Palacio, Kuzmanovic, Obi, Dodò, Ranocchia, Felipe, Puscas, D’Ambrosio, Hernanes, Shaqiri.  All. Mancini.

Fiorentina (4-3-3): Neto 7,5; Tomovic 6, Savic 6,5, Rodriguez 6, Pasqual 6; Kurtic 6, Badelj 6, Aquilani 6 (Vargas 6); Diamanti 5 (Joaquin sv), Babacar 5 (Salah 7); Ilicic 6.

Panchina: Rosati, Lezzerini, Richards, Vargas, Pizarro, Gilardino, Joaquin, Borja Valero, Alonso, Lazzari, Rosi, Salah. All. Montella

Gol: Salah 56′

Ammoniti: Aquilani, Juan Jesus, Vidic, Brozovic, Diamanti

Espulsi:

IL MIGLIORE Neto: Si infortuna Tatarusanu e lui ritorna protagonista tra i sussurri di tutto e tutti. Lui in tutta risposta dimostra di essere un professionista, schiaffo morale ai detrattori, stasera è determinate nel finale, da antologia il suo volo sulla capocciata di Guarin. Voto 7,5

Video Inter-Fiorentina

1-0 firmato Salah

 

 

Stefano Mastini