SHARE

l43-erick-thohir-131121170557_big

Ieri all’ora di pranzo Erick Thohir ha incontrato Giuliano Pisapia, sindaco di Milano. All’ordine del giorno nel colloquio fra il presidente dell’Inter ed il primo cittadino lombardo c’era il futuro dello stadio Meazza, che complice anche i futuri piani del Milan per la realizzazione di un proprio stadio di proprietà, diventerà a totale appannaggio della Beneamata.

Il quotidiano “Tuttosport” nella sua edizione odierna riporta la volontà di Thohir di voler entrare in possesso del 100% della gestione dell’impianto di San Siro a partire dalla stagione 2018/2019. Il magnate indonesiano starebbe progettando di far sorgere attorno al Meazza una serie di impianti a tematica Inter per mettere su una cittadella nerazzurra. In più lo stadio dovrebbe avere dei lavori di ristruttazione in grado di ridurne la capienza fino a 55mila spettatori.

Già nello scorso dicembre il magnate indonesiano aveva dato un assaggio delle sue intenzioni e dichiarò in occasione dell’approvazione del progetto per la costruzione dello stadio del DC United, squadra di sua proprietà: “Sono entusiasta del fatto che insieme ai miei partner al DC United, Jason Levien e Will Chang, abbiamo compiuto quest’ultimo passo necessario per iniziare la costruzione di uno stadio nella capitale degli Stati Uniti. L’approvazione del nostro progetto-stadio da parte del DC Council è il culmine di sforzi ingenti che pagano sempre nella vita e nel calcio. Una nuova casa per il DC United è una vittoria per la società, per la città e per tutto il soccer. Lo stadio è la casa dei tifosi, un luogo magico che deve essere coinvolgente sotto ogni punto di vista e aprirsi alla modernità nel solco della tradizione: e questo vale pure per l’Inter, motivo per cui il club nerazzurro lavora e lavorerà duramente anche in tal senso”

SHARE