SHARE

empoli palermo

Al Barbera si affrontano due delle squadre più in forma in serie A, Palermo e Empoli sono certamente tra le gradite sorprese di questo campionato. All’andata furono i toscani ad avere la meglio sui rosanero, con un perentorio 3-0, facendo traballare non poco la panchina di Beppe Iachini che in un girone ha saputo rialzarsi e costruire una macchina perfetta che soprattutto tra le mura amiche ha concesso pochissimo. Solo la Lazio è infatti riuscita a conquistare i 3 punti a Palermo, non sarà facile per l’Empoli di Maurizio Sarri, reduce tuttavia da 4 risultati utili consecutivi. Capitan Barreto, squalificato, sarà sostituito da Quasion in mezzo al campo; in avanti confermata la coppia delle meraviglie VazquezDybala. Empoli senza Pucciarelli, non convocato dopo aver rifiutato il rinnovo di contratto, con Maccarone (4 gol in altrettante partite) e Tavano a guidare l’attacco. Dopo le critiche del presidente Zamparini seguite alla sconfitta di Roma, Iachini conferma la difesa a 3 davanti a Sorrentino e difende la squadra e il suo lavoro: “Con Zamparini nessun problema. Conosco il presidente da tanti anni e so che le sue considerazioni sono figlie di un grande affetto nei confronti della squadra e di tutti noi“. Parole di distensione, dopo l’ennesima settimana complicata vissuta in Sicilia, e di stima nei confronti di un avversario temibile come l’Empoli (“Lavora da tre anni insieme e i calciatori si conoscono a memoria. Questi sono valori aggiunti, più tempo si ha per assemblare la squadra e farsi conoscere, più ci sono situazioni che possono fare danni agli avversari”). Dal canto suo, Sarri, conosce bene il valore del Palermo e non si fida nonostante la netta vittoria ottenuta un girone fa: “Il Palermo in casa ha fatto risultati strepitosi. affronteremo una grande squadra, con individualità di grandissimo livello che sono destinate in breve tempo a giocare nei maggiori palcoscenici d’Europa“. Ai tanti complimenti ricevuti per l’ottimo lavoro svolto, il tecnico toscano, ribatte: “dobbiamo restare concentrati sull’obiettivo senza pensare che adesso tutto sia più facile. Dovremmo proseguire così, rimanere concentrati e cercare di strappare punti in ogni campo: non siamo salvi a 27 punti e c’è ancora da lottare”. La parola passa al campo: ecco le formazioni ufficiali delle due squadre:

PALERMO (3-5-2): Sorrentino, Vitiello, Gonzalez, Andelkovic, Morganella, Rigoni, Jajalo, Chochev, Daprelà, Vazquez, Dybala. All. Iachini

EMPOLI (4-3-1-2): Sepe, Hysai, Rugani, Tonelli, Mario Rui, Croce, Valdifiori, Vecino, Saponara, Tavano, Maccarone. All. Sarri

SHARE