SHARE

Icardi

Icardi-Inter, il matrimonio si farà: al giocatore andranno 2.3 milioni annui e la totale gestione dei diritti d’immagine

Il braccio di ferro attorno ai diritti d’immagine del puntero argentino dell’Inter Mauro Icardi si è risolto a favore, come pronosticabile, del forte attaccante nerazzurro. Il rinnovo fino al 2019 è stato praticamente definito nella giornata di ieri, mancano soltanto alcuni dettagli che verranno limati in settimana prima dell’annuncio ufficiale che legherà l’Inter al suo numero 9 fino al 2019.

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport il contratto di Icardi arriverà a 2.3 milioni di euro annui (più del doppio rispetto ai 900.000 euro attuali) con la gestione dei diritti d’immagine (che sono stimati attorno ai 3 milioni di euro) totalmente in mano all’argentino. L’incasso totale annuo dell’attaccante (19 gol in stagione ad oggi, una media impressionante per il classe ’92) si aggirerà dunque attorno ai 5.3 milioni di euro annui.

La richiesta iniziale era di 3 milioni di euro annui dell’attaccante con la totale gestione dei diritti d’immagine, sui quali invece la società avrebbe voluto strappare il 50%: l’affare non è però andato in porto, con il contratto che è stato rivisto al ribasso mentre l’attaccante continuerà a gestire la sua figura dal punto di vista pubblicitario. La clausola interessante che ha strappato all’Inter non permette a Icardi di legarsi fino al 2019 a sponsor concorrenti rispetto a quelli nerazzurri.

Con un rinnovo così importante e favorevole per il calciatore resta più difficile dunque prospettare una sua partenza nella sessione di mercato estiva: le sirene estere continuano a suonare fortissime, ma servirà un’offerta di quelle irrinunciabili per strappare il bomber al club nerazzurro, che adesso è in una posizione di forza per trattenere quello che, numeri alla mano, è il suo miglior calciatore. I 19 gol messi a segno in 34 presenze significano un futuro solido sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista fisico (i problemi legati alla pubalgia sembrano totalmente superati) su cui l’Inter può iniziare a ricostruire.

SHARE