SHARE

Hsv BVB

Dopo l’anticipo del venerdì sera tra Hertha Berlino e Stoccarda, la 24/a giornata di Bundesliga, si va completando con i match delle 15.30 di sabato pomeriggio. Tra questi spicca il confronto tra Amburgo e Borussia Dortmund all’Imtech Arena. I padroni di casa vivono un momento decisamente negativo con un punto nelle ultime tre gare ed un passivo di reti impressionante, che ha fatto scivolare i bianco blu ad una sola lunghezza di margine sulla zona spareggio. Totalmente differente il momento del BVB, che viene da 4 vittorie consecutive in campionato e dal successo in settimana in DFB Pokal. Gialloneri a caccia di tre punti utili per avvicinare sempre di più la zona europea.

 A RETI BIANCHE – Si intuisce sin da subito che non sarà una prima frazione da ricordare, e infatti nel primo quarto d’ora di studio, l’emozione più grande è l’infortunio di Djourou, costretto a lasciare il campo a Marcos. Al 18’ arriva invece il primo tentativo di marca HSV, con l’azione manovrata sulla destra e il pallone messo nel mezzo su cui va in anticipo Gouaida di poco alto. Al 25’ è ancora l’esterno di casa ad impensierire il BVB, con un diagonale mancino ben parato da Weidenfellar, che innesca la solita ripartenza degli uomini di Klopp, sprecata dall’imprecisione dei suoi attaccanti. Tre giri d’orologio ed è proprio il Dortmund ad andare vicino alla rete con Aubameyang che penetra in area e calcia in diagonale trovando la gran risposta di Drobny. Nell’ultimo quarto d’ora il pallino del gioco passa nei piedi degli ospiti, che approfittano anche degli errori in impostazione dell’Amburgo e del nervosismo crescente che porta l’arbitro ad estrarre due cartellini gialli. Termina comunque a reti bianche un primo tempo non troppo esaltante.

COPIA E INCOLLA – L’avvio di ripresa ricalca ancora una volta i ritmi non esaltanti della prima frazione, con un Dortmund assoluto padrone del possesso palla ed un Amburgo bravo a resistere. Il BVB con maggiore intraprendenza intorno all’ora di gioco prova ad impensierire Drobny, prima con i diagonali affilati di Kampl e Reus e poi con un colpo di testa contrato di Aubameyang di poco a lato. Al 63’ si sveglia l’HSV, che ci prova con una punizione insidiosa parata da Weidenfeller. Da cui in poi parte l’infinità girandola di cambi, che non porta molti vantaggi alle due squadre. La partita termina infatti sullo 0-0 dopo 2 minuti di recupero e tanta noia.

TABELLINO E PAGELLE:

Amburgo-Borussia Dortmund 0-0

AMMONITI: Behrami, Muller, Diekmeier, Cleber, Van Der Vaart (A), Mkhitaryan, Subotic (B)

AMBURGO (4-2-3-1): Drobny 6,5, Diekmeier 5,5, Djourou sv (Marcos 6), Cleber 6, Westermann 6, Behrami 5 (Kacar 5,5), Jiracek 5,5, N. Müller 6, Stieber 5,5, Gouaida 6, Olic 5,5.

BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Weidenfeller 6, Kirch 5,5, Subotic 6, Hummels 6, Schmelzer 6, Bender 6, Gündogan 6,5, Reus 6,5, Kagawa 5,5 (Kampl 6,5), H. Mkhitaryan 5,5 (Blaszczykowski sv), Aubameyang 5 (Immobile sv)

IL MIGLIORE – Drobny 6,5: difficile trovare un migliore in una gara così bloccata, ma il portiere dell’Amburgo si è disimpegnato egregiamente facendosi trovare sempre pronto nelle poche occaisoni in cui è chiamato in causa.

 

SHARE