SHARE

salah-fiorentina

E’ scoppiata la Salah mania a Firenze e non solo. Se da un lato ci sono tutti gli amanti della viola in generale con tanto di t-shirt, striscioni e compagni cantante, dall’altra c’è la stampa italiana decisamente sorpresa dall’esplosione in Serie A dell’ex Chelsea e Basilea, passato dall’essere oggetto misterioso di Mourinho a “Messi d’Egitto”.

Mohamed Salah ha parlato al programma XXL, approfondimento di Sport Mediaset, ecco alcuni stralci delle dichiarazioni dell’egiziano “È stato bellissimo segnare contro il Tottenham, a me piace giocare contro le squadre inglesi perché segno sempre. Ma vincere contro l’Inter, siglando il gol decisivo, è stato eccezionale: è stata una vittoria fondamentale per noi, ci siamo avvicinati al terzo posto e abbiamo una gran voglia di Champions. Posso dire ai tifosi della Fiorentina che lotteremo fino alla fine, perché vogliamo vincere. La Champions? Tutti la vogliono sarà una lotta fino alla fine. Faremo di tutto per raggiungere questo obiettivopoi qualche appunto sul Salah fuori dal campo “Passo il mio tempo libero a casa, non mi piace uscire, sono un tipo molto riservato. Poi un giro in centro ogni tanto me lo faccio, perché merita. Qui tutti sono innamorati della Fiorentina e mi ringraziano per i gol”.

Sempre Salah ha parlato al quotidiano La Nazione “Ho un sogno, ma non lo dico. Vogliamo scalare posizioni in classifica, superare il Napoli e conquistare un posto in Champions League. Intanto la Fiorentina si coccola il suo nuovo fenomeno, per adesso il contratto parla chiaro, l’ingaggio di qui alla fine della stagione sarà ad appannaggio dei Blues (1 mln di € per 6 mesi), poi la viola potrà riscattarlo per un altro anno sobbarcandosi l’ingaggio totale dell’egiziano (2 mln di €), solo successivamente si parlerà di eventuale riscatto per una cifra pattuita di 16 mln di € più eventuali 2 mln di bonus in base al piazzamento della squadra o agli obbiettivi raggiunti. Difficile fare previsioni sul suo futuro al momento, i Della Valle però, da imprenditori quali sono, hanno sempre dimostrato interesse e importanza alla questione contratti, l’affare Neto è stato un colpo al cuore in tal senso, è però presumibile che difficilmente tratteranno la questione Salah con leggerezza, risulta quindi strano che la Fiorentina possa perdere il giocatore da un giorno all’altro o finire per rimetterci.

 

Stefano Mastini

SHARE