SHARE

cesena-palermo-formazioni

Diramate le formazioni ufficiali della sfida dell’Orogel Stadium-Dino Manuzzi di Cesena CesenaPalermo, valevole per la 26° giornata del massimo campionato di calcio italiano annata 2014/15. Momenti diametralmente differenti per le due squadre, il Palermo di Iachini dopo le ultime uscite non proprio altisonanti ha visto ridimensionata la propria posizione in classifica, è comunque indubbio come i rosanero abbiano portato avanti finora una stagione al di sopra di ogni aspettativa. Cesena invece che è invischiata nella lotta per non retrocedere, la vittoria di domenica corsa contro l’Udinese di Stramaccioni al Friuli a dato nuova linfa alla formazione di Di Carlo che adesso ha messo nel mirino il Cagliari, uscito sconfitto ieri dal Marassi di Genova.

Formazioni ufficiali Cesena-Palermo

Cesena (4-3-1-2): 1 Leali; 24 Perico, 6 Lucchini, 15 Krajnc, 17 Magnusson; 5 Giorgi, 8 De Feudis, 26 Mudingayi; 11 Brienza; 92 Defrel, 18 Djuric.

A disposizione: 30 Agliardi, 81 Bressan, 2 Nica, 7 Carbonero, 9 Rodriguez, 14 Volta, 19 Succi, 20 Mordini, 32 Moncini, 34 Cascione, 56 Pulzetti. All. Di Carlo

Palermo (4-3-2-1): 70 Sorrentino; 2 Vitiello, 19 Terzi, 4 Andelkovic, 33 Daprelà; 27 Rigoni, 28 Jajalo, 8 Barreto (cap.); 21 Quaison, 20 Vazquez; 9 Dybala.

A disposizione: 1 Ujkani, 68 Fulignati, 5 Milanovic, 10 Joao Silva, 13 Emerson, 14 Della Rocca, 15 Bolzoni, 18 Chochev, 22 Ortiz, 25 Maresca, 96 Bentivegna, 99 Belotti. All. Iachini

Arbitro: Luca Banti (Livorno).

Assistenti: Renato Faverani (Lodi) – Sergio Ranghetti (Chiari).

Quarto ufficiale: Alberto Tegoni (Milano).

Arbitri aggiuntivi: Paolo Valeri (Roma 2) – Ivano Pezzuto (Lecce).

Cesena-Palermo, gli allenatori 

Di Carlo – “La nostra è una crescita lunga e costante, dobbiamo provare a vincere con tutti. Siamo crescuti sotto molto aspetti, ora dobbiamo gestire l’entusiasmo. Che di certo mi fa piacere. Ma mi aspetto di più da tutti, solo così la squadra può migliorare. Contro il Palermo sarà dura, hanno qualità e rapidità, saranno fondamentali gli uno contro uno. Voglio vedere una squadra cinica. Voglio vedere una squadra concreta. E voglio vedere una squadre decisa. Abbiamo battuto l’Udinese, ma dobbiamo continuare così per la salvezza”.

Iachini – “Giocheremo su un campo difficile, in un ambiente caldo, di fronte a una tifoseria appassionata e contro una squadra che in casa ha battuto Lazio e Udinese e ha fermato la Juventus. Questo la dice lunga sulla grande partita che dovremo fare. Ormai è da 3-4 settimane che per un motivo o l’altro abbiamo qualche defezione tra infortuni e squalifiche. Questo fa sì che non possiamo avere continuità e disponibilità di scelta completa. Ormai come facciamo da diverso tempo, lavoriamo su due diversi schieramenti. Avremo modo e tempo per decidere se partire in una maniera o nell’altra, ma quel che conta non è tanto il modulo, è importante la mentalità, l’atteggiamento della squadra e l’attenzione da porre in questa partita che come ho detto sarà molto difficile”

Stefano Mastini

SHARE