SHARE

napoli inter

Al San Paolo si chiude la domenica calcistica italiana, con il match clou Napoli-Inter. I padroni di casa reduci dal deludente Ko in casa del Torino, e dal pareggio in semifinale di Coppa Italia contro la Lazio, sono in cerca di riscatto per ritornare a marciare sui ritmi del mese di febbraio, e poter così approfittare dell’ennesimo passo falso della Roma. L’Inter dal canto suo va a caccia di tre punti utili per la rincorsa europea, dopo la sconfitta casalinga subita dalla Fiorentina, ad opera di Salah. Per farlo Mancini si affida nuovamente a Shaqiri dal 1’ minuto.

TANTE OCCASIONI MA ZERO GOL – Avvio di gara rabbioso dei padroni di casa, con Higuain che si mostra sin da subito ispirato: dopo 6 minuti ‘El Pipita’ tenta il tiro a giro su cui si oppone al meglio Handanovic. Saltata completamente la consueta fase di studio, le due squadre si affrontano a viso aperto prestando spesso il fianco alle ripartenze avversarie come quando intorno al quarto d’ora l’imprendibile Mertens serve due assit, prima per la conclusione a lato di Higuain e poi per il mancino insidioso di Hamsik. A metà frazione la gara si infiamma, con un botta e risposta tra Higuain e Brozovic: prima l’attacante argentino lanciato a rete tenta l’eurogol di pallonetto trovando la gran risposta del portiere ospite, e poi il centrocampista nerazzurro risponde con un mancino da fuori di poco alto. Alla mezz’ora arriva l’oocasione più ghiotta del primo tempo ancora sull’asse Mertens-Higuain con il belga abile a mettere nel mezzo un pallone solamente da spingere in rete che il Pipita mette alto. Nel finale si evidenzia maggiormente la spaccatura tra i reporti delle due squadre, con la difesa interista spesso imprecisa anche nei disimpegni. Termina quindi a reti bianche un primo tempo vivace e ricco di occasioni.

DA 2-0 A 2-2 – Il Napoli riparte sulla falsa riga del primo tempo, trovando anche il gol del vantaggio già al 51’: azione sulla destra di Henrique che crossa al centro imbeccando Hamsik per il colpo di testa vincente. La rete dell’1-0 sblocca gli azzurri che continuano a creare occasioni da rete come il mancino insidioso di Hamsik all’ora di gioco, concedendo comunque un paio di situazioni interessanti di testa a Icardi e D’ambrosio. Al 63’ gli azzurri in magli jeans trovano anche il raddoppio con Higuain, che scarica un gran destro a giro da fuori su cui Handanovic non può nulla, in seguito all’ennesima palla persa in mediana. Proprio quando sembrava finita, al 72’ Palacio riaccende le speranze nerazzurre, con un destro in area piccola che pone fine ad una mischia infinita. Mancini le prove tutte, mentre il Napoli abbassa pericolosamente il baricentro concedendo il pallino del gioco agli ospiti, che all’85 trovano il gol del pareggio su calcio di rigore trasformato splendidamente da Icardi e procurato dallo stesso Palacio. Nel finale le squadre ci provano rischiando molto, ma senza trovare la rete decisiva. Termina 2-2 una gara ricca di emozioni.

TABELLINO E PAGELLE:

Napoli-Inter 2-2 (51′ Hamsik, 63′ Higuain, 72′ Palacio, 86′ Icardi)

AMMONITI: Mertens, Henrique x2 (N), Juan Jesus, Brozovic, Guarin (I)

ESPULSI: Henrique

Napoli (4-2-3-1): Andujar 6; Henrique 6, Albiol 5,5, Koulibaly 6, Strinic 6; David Lopez 5,5, Inler 6; Mertens 7 (de Guzman 5,5), Hamsik 6,5 (Gabbiadini sv), Callejon 5,5; Higuain 6,5. All. Benitez
Inter (4-3-1-2): Handanovic 6,5; D’Ambrosio 6, Ranocchia 5, Juan Jesus 5,5 (Puscas sv), Santon 5; Guarin 5,5, Medel 6, Brozovic 5,5 (Hernanes 6); Shaqiri 6,5; Icardi 5,5, Palacio 6,5. All. Mancini

IL MIGLIORE – Mertens 7: fa ammattire letteralmente Santon nel primo tempo, puntandolo costantemente e creando di conseguenza pericoli in serie. Mette il piede in tutte le giocate più importanti ed esce a metà ripresa spompato

 

I GOL:

1-0:
https://vine.co/v/OEpib1p2A1d
2-0:
https://vine.co/v/OEpn6065EwH

2-1:
https://vine.co/v/OEp6VWqDeiM
2-2:
https://vine.co/v/OEpDqnt7F2M

SHARE